fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano, smercia capi contraffatti e rubati: nei guai un sudanese

La Polizia di Stato ha denunciato un cittadino sudanese di 35 anni per ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Milano, smercia capi contraffatti e rubati: nei guai un sudanese

 

Ieri la Polizia di Stato ha denunciato un cittadino sudanese di 35 anni per ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Ieri pomeriggio, gli agenti del commissariato Sempione impegnati in un servizio di contrasto alla microcriminalità diffusa, hanno notato in via Farini angolo viale Stelvio, una compravendita di capi d’abbigliamento tra due uomini.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

I poliziotti, insospettiti, hanno controllato il cittadino sudanese, che a bordo della sua bicicletta mostrava dei capi d’abbigliamento a un cittadino egiziano di 52 anni, e hanno riscontrato che la merce era contraffatta.

All’interno dell’abitazione del 35enne, a ridosso del quartiere Bovisa e di via Farini, sono state rinvenute e sequestrate 40 paia di scarpe, 36 capi d’abbigliamento di varie marche griffate e 675 euro in contanti.

Da accertamenti è emerso che una parte della merce era di provenienza furtiva e diversi prodotti contraffatti.

Inoltre, è stato sequestrato anche un pc portatile contenente diverse informazioni riguardanti la vendita della merce, che avveniva tramite i social, dove il 35enne adescava i clienti per poi incontrarli in diversi punti della città.

Milano, compravendita illegale di capi contraffatti.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×