Milano, la droga arriva in taxi. Tre arresti

Sabato pomeriggio, a Milano, la Polizia di Stato ha arrestato due 24enni italiani per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni proseguendo le attività di controllo del territorio volte, tra l’altro, al monitoraggio dello spaccio di droga che nel periodo di lockdown ha assunto forme alternative di distribuzione, hanno individuato un 24enne italiano incensurato il quale, avvicinandosi ad un taxi sopraggiunto senza passeggeri in via Cesare da Sesto, ha prelevato dallo stesso un borsone per poi rientrare nel condominio dal quale era uscito.

Circa un’ora dopo, i poliziotti di Villa San Giovanni, nello stesso luogo, hanno assistito ad una scena simile: è sopraggiunto un secondo taxi, al quale si è avvicinato un altro giovane italiano, anch’egli 24enne, con precedenti specifici. Costui, dopo un breve dialogo col tassista, è stato raggiunto dal ragazzo individuato dai poliziotti un’ora prima e, preso in consegna da quest’ultimo un altro borsone, è salito a bordo del taxi.

Gli agenti del Commissariato di Villa San Giovanni hanno quindi subito bloccato entrambi i giovani, il passeggero del taxi ed il primo 24enne, che nel frattempo stava per allontanarsi a bordo di un’auto privata.

All’interno del borsone i poliziotti hanno rinvenuto 8 confezioni di marijuana per un totale di 2 kg.

La perquisizione è stata estesa anche all’appartamento in uso ai due giovani, all’interno del quale, oltre a materiale per il confezionamento dello stupefacente, sono stati rinvenuti 375 grammi di hashish, ulteriori 500 grammi di marijuana, 18 grammi di cocaina, 1415 euro in soldi contanti.

I due 24enni sono stati dunque arrestati.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...