Milano, arrestato dalla Polizia un italiano ricercato per i reati di furto e ricettazione nella stazione di Porta Garibaldi

Milano, Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Milano Centrale hanno arrestato un cittadino del Gambia di 22 anni per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Gli operatori della Polfer, nel corso di controlli ad un treno diretto in Svizzera, sono stati avvisati dal capotreno della presenza di uno straniero, sprovvisto di biglietto, che non era intenzionato a regolarizzare la sua posizione, ostacolando l’attività di bordo. L’uomo, anche in presenza dei poliziotti, non intendeva sentire ragioni e, all’invito di lasciare il convoglio, colpiva un operatore con un pugno ed ingaggiando una violenta colluttazione prima di venire definitivamente bloccato. Per  le percosse subite, gli agenti sono dovuti ricorrere a cure mediche giudicate guaribili in 10, 7 e 4 giorni mentre lo straniero, irregolare sul territorio nazionale e con alcuni precedenti, è stato tratto in arresto.

Sempre gli agenti della Polizia Ferroviaria, nella stazione di Milano Porta Garibaldi, hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un cittadino italiano di 49 anni.

Gli operatori della Polfer, nel corso del consueto servizio di vigilanza all’interno dello scalo ferroviario, hanno proceduto all’identificazione di un uomo il quale, a seguito di interrogazione in banche dati, è risultato destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Milano, dovendo scontare una pena di 4 anni, 7 mesi e 8 giorni di reclusione per i reati di furto aggravato e ricettazione. L’uomo è stato ristretto al Carcere di San Vittore.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...