Milano, 470kg di droga in un capannone a Cologno Monzese

Il ritrovamento è avvenuto nella zona industriale dell'hinterland milanese

Milano, 470kg di droga in un capannone a Cologno Monzese

La Polizia di Stato, questa mattina, ha tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino italiano, classe ’58. L’uomo è originario della provincia di Milano e ha precedenti con precedenti. La misura cautelare è scattata in quanto trovato in possesso di circa 470 kg di droga.

L’arresto, scattato a seguito di una perquisizione effettuata dal personale della Squadra Mobile di Milano, è avvenuto nel corso di alcuni servizi effettuati nell’ambito delle consuete attività finalizzate al contrasto di alcuni fenomeni criminali (spaccio, traffico di droga e armi, in particolare).  I poliziotti hanno concentrato i loro servizi nella zona industriale di Cologno Monzese. L’obiettivo era di effettuare dei controlli all’interno di alcuni capannoni presenti.

Il ritrovamento

Proprio a seguito di uno di questi controlli veniva rinvenuto in un deposito l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente. Si tratterebe presumibilmente di hashish. Lo stupefacente era sistemato su un bancale. Suddiviso in diversi scatoloni dal peso di circa 30 kg l’uno.

L’arresto

Sono scattate, pertanto, le manette ai polsi del sessantaquattrenne. Questo è di fatto il proprietario del capannone.

L’uomo svolge la professione di autotrasportatore. Dopo l’arresto è stato associato presso il carcere di Monza. L’arrestato è a disposizione del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza, competente per territorio.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...