fbpx

Lucca, rapina centro storico: identificato quinto complice

Il 19enne è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza

Lucca, rapina in centro storico: identificato quinto complice.

Lucca. 11 giugno, ore 21:30. In una via del centro storico quattro giovani “armati” di una pistola finta e di un coltello accerchiavano, minacciandoli, due ragazzi e due ragazze loro coetanei.

Mentre le due ragazze riuscivano a fuggire, i due ragazzi, dopo essere stati spintonati, venivano costretti a consegnare un portafogli contenente 25 euro ed un iPhone 12. 

Le indagini dei Carabinieri portavano all’arresto in flagranza di un cittadino italiano di origine albanese, 18enne residente a Lucca e con precedenti, e alla denuncia in stato di libertà di tre minorenni lucchesi, tutti 16enni, per il reato di rapina aggravata.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nel corso dell’operazione, inoltre, era stata rinvenuta la refurtiva, poi restituita ai proprietari. Recuperata anche la pistola finta e il coltello utilizzati per commettere il reato.

La Milano aveva raccontato la notizia qui: Lucca, rapina in centro con pistola finta: fermati 4 giovani

IMG-20220527-WA0003

Oggi, dopo quasi un mese, grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale, i militari dell’Arma hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria un altro ragazzo, ritenendo che fosse il quinto componente del gruppo di giovani già fermati per la rapina nel centro storico della città.

Il 19enne è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, rafforzata dal divieto di uscire di casa nelle ore notturne.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×