Lecco, 63enne arrestato per bancarotta fraudolenta

Lecco, il giorno 21 luglio u.s. personale della Polizia di Stato di Lecco – Squadra Volanti, durante un servizio di controllo del territorio, si portava presso un’azienda sita in Brianza in ausilio a personale della locale DIGOS, per la segnalazione di persona molesta.

Durante il controllo di Polizia all’interno della stessa ditta gli agenti identificavano anche l’amico del citato soggetto molesto, il quale risultava destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli per il reato di bancarotta fraudolenta.

Quest’ultimo veniva quindi accompagnato presso gli Uffici della Questura per gli accertamenti del caso. Da interrogazione in banca dati il soggetto risultava avere a suo carico vari precedenti di Polizia, tra i quali associazione a delinquere finalizzata alla prostituzione di cittadine straniere e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice, nonché detentore di armi che però non venivano rinvenute al momento della perquisizione domiciliare effettuata in provincia di Bergamo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Acclarata la validità del provvedimento restrittivo il soggetto, identificato per T.M., 63enne di nazionalità italiana, veniva quindi tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Lecco a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...