Lecce, arrestato giovane con munizionamento da guerra

Responsabile di una violenta aggressione

Lecce, arrestato giovane con munizionamento da guerra.

Nella serata del 1 ottobre, a Nardò (LE), è avvenuta una violenta aggressione – scaturita per futili motivi – con l’utilizzo di un’arma da fuoco ai danni di un giovane. L’episodio aveva suscitato allarme e preoccupazione, essendo avvenuta nelle prime ore serali e in pieno centro.

Nel corso della perquisizione a casa del responsabile dell’aggressione è stato rinvenuto diverso materiale: un machete, due coltelli a scatto ed un manganello in ferro telescopico.

Dopo tre giorni dal fatto, la Polizia è riuscita a scoprire il luogo in cui il giovane si nascondeva: era a casa di un parente.

Consapevole ormai di non avere più alcuna via di scampo, ad aprire la porta dell’appartamento è stato proprio l’uomo braccato dalla Polizia. 

All’interno della tasca destra dei suoi pantaloni, è stata rinvenuta una cartuccia da guerra per fucile semiautomatico, un proiettile per pistola semi-automatica, un coltello multiuso, un accendino in metallo colore argento con annessa lama a scatto e 0,58 g di hashish. Il tutto veniva debitamente sequestrato.

Il ragazzo è stato arrestato e ora si trova agli arresti domiciliari.

1ottobre

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...