Lavoro, tappa conclusiva a Milano per il Festival della Crescita

Si chiude a Milano, città motore dell’economia e dell’innovazione in Italia, il Festival della Crescita 2016. Partito a marzo 2016 da Roma, dopo aver attraversato 10 città, il festival itinerante si chiude a Milano, al Palazzo delle Stelline, in c.so Magenta 61, da oggi, 13 ottobre e fino a domenica.
L’evento, ideato da Future Concept Lab con il patrocinio del Comune di Milano, ha l’obiettivo di creare un circolo virtuoso tra i protagonisti della crescita e dello sviluppo del Paese – cittadini, istituzioni, imprese, creativi, studenti e professionisti – e si snoda attraverso una serie di confronti, incontri, workshop e iniziative social, in quattro giorni di appuntamenti nei quali verranno affrontati i temi della crescita, con focus dedicati ai concetti dell’educare, dell’inventare e creare, del comunicare, e dell’intraprendere e coltivare.
Egea, sistema editoriale dell’Università Bocconi e Partner del Festival sin dalla sua ideazione, curerà un ciclo di incontri, in collaborazione con la testata Linkiesta. Sarà inoltre presente con un proprio bookshop: un punto di riferimento nel quale trovare novità editoriali sui temi presentati, oltre ai libri dei relatori e partecipanti al Festival.
“Abbiamo aderito e supportato il Festival della Crescita sin dalla sua prima edizione nel 2015 condividendo a pieno la sua idea di base: la vera crescita sostenibile fa leva su dinamiche compatibili con il bene comune, promuovendo relazioni ed economie circolari e condivise tra imprenditori, creativi, cittadini, istituzioni, studenti e professionisti”. E’ questo il commento dell’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani, che prosegue: “In questa direzione il Comune di Milano da tempo è impegnato nel sostegno della sharing economy o economia della condivisione delle imprese innovative, tra cui quelle low profit, che generano alto valore sociale”.
Il programma completo è consultabile su www.festivalcrescita.ita
Articolo di Lorenzo Giantin

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...