fbpx
CAMBIA LINGUA

Il vademecum sulla prevenzione dei furti nelle abitazioni diffuso dalla Questura di Venezia

La prevenzione può essere massimizzata attraverso l’adozione dei seguenti consigli che la Questura di Venezia rivolge alla cittadinanza

Il vademecum sulla prevenzione dei furti nelle abitazioni diffuso dalla Questura di Venezia.

Con l’arrivo dell’ora legale e l’approssimarsi della stagione invernale, la riduzione delle ore di luce e la coincidenza dell’imbrunire con l’orario di punta in cui la maggior parte delle persone si muovono all’interno dei centri abitati può generare condizioni più favorevoli a malintenzionati che intendano compiere furti in abitazione ed in appartamento.

La Polizia di Stato di Venezia sta effettuando un rafforzamento dei servizi di controllo del territorio, mirati a prevenire questi episodi delittuosi.

La prevenzione può essere massimizzata attraverso l’adozione dei seguenti consigli che la Questura di Venezia rivolge alla cittadinanza:

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
  • chiudere sempre la porta di ingresso a chiave con le mandate, cosa molto importante in quanto la porta blindata non chiusa con le mandate è apribile in maniera estremamente facile; la porta può essere protetta anche con una catena di sicurezza o con un paletto;
  • chiudere accuratamente le finestre, specialmente quelle situate al piano terra;
  • evitare di lasciare all’interno grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore, a meno che non si disponga di una cassaforte per custodirli in sicurezza;
  • Utilizzare sistemi di allarme e laddove possibile sistemi di videosorveglianza;
  • tenere presente che la visibilità di luce ed il rumore creano effetto deterrente per malintenzionati perché simulano la parvenza della presenza di persone; è possibile attuare anche ulteriori accorgimenti idonei a simulare la presenza di persone, come ad esempio farsi svuotare la cassetta della posta da familiari o amici di fiducia (in quanto l’accumulo di posta dimostra che in casa non c’è nessuno) o utilizzare timer per l’accensione automatica della luce o del televisore;
  • se occorre effettuare la riproduzione di una chiave, farlo personalmente o incaricare una persona di fiducia;
  • evitare di riportare sulle targhette delle chiavi il nome e l’indirizzo di riferimento;
  • in caso di smarrimento o furto di una chiave procedere tempestivamente al cambio della serratura;
  • se si ha a disposizione una cassaforte, utilizzarla per custodire denaro o oggetti di valore;
  • conservare fotografie di oggetti di valore: in caso di furto potranno essere utilizzate per le ricerche;
  • evitare di pubblicare su social programmi di viaggi o vacanze;
  • in caso di assenze di lunga durata, laddove possibile, informare vicini o amici/parenti di comprovata fiducia affinché prestino attenzione all’abitazione;
  • nel caso in cui ci si accorga di aver subito un furto, chiamare immediatamente i numeri di emergenza 112 o 113 ed evitare di toccare, spostare o in qualsiasi altro modo manipolare le cose ed i luoghi che sono stati interessati dall’azione dei criminali, in modo tale da conservare l’integrità delle possibili prove che possono essere raccolte dalla polizia o dai carabinieri.

Questura VE 1

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×