fbpx
CAMBIA LINGUA

Il nipote fa da palo, lui picchia e rapina lo zio disabile

Arrestati i due presunti ladri

Augusta (SR): il nipote fa da palo, lui picchia e rapina lo zio disabile.

Non si è fermato neanche davanti alla disabilità dello zio il 46enne arrestato in flagranza – insieme ad un complice suo coetaneo – dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Augusta (SR).

L’anziano vedovo, dopo aver pranzato, si era disteso a letto per riposare, ma davanti a lui si è presentato un uomo che, minacciandolo con un coltello da cucina, ha chiesto di consegnargli i soldi che erano custoditi all’interno di un borsello.

Al rifiuto della vittima, il rapinatore lo ha aggredito sferrandogli dei pugni al viso. Poi, impossessatosi del borsello, è fuggito insieme al complice che faceva da palo (è il nipote della vittima).

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Augusta, avvisata da alcuni vicini di casa del malcapitato, ha fatto intervenire i militari dell’Aliquota Radiomobile che, dopo aver raccolto le informazioni necessarie, hanno rintracciato e arrestato i due presunti rapinatori non molto distanti dall’abitazione dell’uomo.

L’anziano è stato trasportato all’ospedale Muscatello di Augusta. Il borsello, con circa 1000 euro dentro, gli è stato restituito. Gli arrestati sono stati accompagnati in carcere.

Nuova Caserma Augusta (1)

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×