Grottaglie (TA), nascondeva armi e munizioni nel controsoffitto

Tratto in arresto un 63enne incensurato

Grottaglie (TA), nascondeva armi e munizioni nel controsoffitto.

Apparentemente, un banale appartamento al primo piano di una delle tante palazzine di edilizia popolare di Grottaglie (TA). In realtà, l’abitazione nascondeva un arsenale.

All’interno del sottotetto, ben conservati in involucri di cellophane, erano conservati un fucile a canne mozze calibro 12, una pistola 7,65 con matricola abrasa e completa di caricatore, oltre ad un ingente quantitativo di munizioni di vario calibro, tra cui 176 proiettili e 48 cartucce cal. 12 di cui 12 a palla singola.

Gli agenti di Polizia hanno intuito che il 63enne proprietario di casa avesse qualcosa di nascosto da un dettaglio: la griglia di areazione del controsoffitto in cartongesso non era tinteggiata come il resto del soffitto ed era anche  priva delle viti di ancoraggio al muro.

Da lì è scattato l’allarme. Dopo il ritrovamento, l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato.

Trasmessi gli atti alla Procura della Repubblica di Taranto per la convalida, il 63enne è stato tratto in arresto perché presunto responsabile di detenzione illegale di armi.

ARMI

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...