GIAMBELLINO, ARMI E DROGA NEGLI SCANTINATI

289

Sequestrate armi e droga al Giambellino. Si tratta di una pistola semiautomatica completa di caricatore e munizioni e quasi un chilo di hashish nel sottoscala di uno stabile in via Giambellino. Gli agenti del Commissariato Lorenteggio, nel corso dei servizi di controllo avevano seguito la traccia di un possibile nascondiglio di droga presente proprio negli anfratti del ‘quadrilatero’di via Giambellino, via Inganni, via Lorenteggio e via Odazio. Versole 13:00 di ieri, i poliziotti sono entrati nei corridoi del seminterrato di via Gimabellino 140 dove sono presenti diversi locali cantina, molti in pessime condizioni strutturali, abbandonati a se stessi ma, in questo modo, anche utili a tenere lontani ‘curiosi’. La gran parte del seminterrato risulta infatti privo di illuminazione, con impianti elettrici fuori uso e totale abbandono di ogni condizione di utilizzabilità. Con le dovute cautele, glia genti del Commissariato Lorenteggio hanno percorso il seminterrato ispezionandone tutti gli anfratti, ponendo la massima attenzione e controllando anche i locali tecnici, oramai in disuso, e fra questi un anfratto ove si trovano dei tubi di scarico dell’acqua pertinente al palazzo soprastante. All’interno di un buco in basso nella parete, ostruito da una tavola di legno,sono stati rinvenuti due sacchetti in plastica con la pistola all’interno. L’arma è una CARATE ANTTUA spagnola calibro 7,65, con matricola 3222, arma risultata perfettamente efficiente edotata di un caricatore monofilare caricato con sette cartucce. La pistola, secondo le informazioni in Banca dati, non risultaessere mai stata censita. Accertamenti tecnici su di essa saranno devoluti alla Polizia Scientifica. La droga, invece, è hashish ancora raccolto in involucri da imballaggio, quindi nelle forme del commercio all’ingrosso.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...