Genova, materiale esplosivo in casa: un tifoso arrestato e uno indagato

Perquisizioni anche in un noto club genoano

Genova, materiale esplosivo in casa: un tifoso arrestato e uno indagato.

Un arresto e perquisizioni a Genova per ordigni esplosivi artigianali nascosti in casa. 

Le persone coinvolte farebbero parte della tifoseria genoana. 

L’indagine della Polizia è nata dopo il sequestro, ad ottobre, di due pacchi con dentro bombe carta e mortai, spediti via corriere. 

Durante le perquisizioni, sono state rinvenute 3 bombe carta, 4 colpi da mortaio, razzi e fumogeni. 

Un 18enne è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di esplosivi. 

Un altro tifoso, 50enne, indagato per lo stesso reato, è stato segnalato per la violazione del Daspo: la misura vieta infatti la detenzione di esplosivi.

Una delle perquisizioni ha interessato anche la sede di un club della tifoseria genoana.

esplosivo

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...