fbpx
CAMBIA LINGUA

Genova. I rapinatori usano spray al peperoncino per disorientare le vittime: arrestati i due 19enni responsabili di una rapina aggravata ai danni di un minorenne

Alla luce degli elementi raccolti la PG operante ha richiesto e ottenuto l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei due indagati.

Genova. I rapinatori usano spray al peperoncino per disorientare le vittime: arrestati i due 19enni responsabili di una rapina aggravata ai danni di un minorenne.

La Polizia di Genova ha tratto in arresto due 19enni, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Genova, su richiesta della Procura della Repubblica, responsabili di rapina aggravata commessa una sera dello scorso novembre in danno di un minorenne.

I due, travisati ed armati di coltello, avevano avvicinato il minore seduto su una panchina dei giardini “Tito Rosini” di Corso Carbonara e, dopo avergli spruzzato sul viso dello spray urticante al peperoncino per disorientarlo, con una spinta lo avevano fatto cadere, colpito con calci e pugni e derubato del telefono cellulare, nella cui cover vi era del denaro contante e la carta di identità, per poi fuggire in direzione di Piazza della Nunziata.

L’attività d’indagine degli agenti dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato Prè, partita dalla denuncia sporta dalla vittima e consistita nella visione delle immagini del sistema di video sorveglianza del comune di Genova abbinata all’analisi dei tabulati e celle telefoniche utilizzate dagli autori della rapina, ha consentito l’individuazione dei due giovani.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

I poliziotti sono riusciti a ricostruire il percorso da loro compiuto dagli istanti immediatamente successivi alla rapina, nei quali i due ragazzi erano travisati e vestiti in modo anonimo, fino a quando, pensando di non poter più essere visti, si sono scoperti il viso e si spogliati degli abiti scuri, mettendo in evidenza un abbigliamento vistoso ed univoco.

Alla luce degli elementi raccolti la PG operante ha richiesto e ottenuto l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei due indagati. La misura è stata eseguita il 25 marzo scorso. A casa dei giovani sono stati rinvenuti e sequestrati: due spray al peperoncino, uno storditore elettrico, gli abiti utilizzati il giorno della rapina ed una rilevante somma di denaro contante presumibilmente frutto dell’attività delittuosa. I due giovani sono stati associati presso il carcere di Marassi.

Genova. I rapinatori usano spray al peperoncino per disorientare le vittime: arrestati i due 19enni responsabili di una rapina aggravata ai danni di un minorenne.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×