Genova, agguato brutale a padre e figlio: 25enne nei guai

L'arrestato si è scagliato contro i due mentre erano in macchina

Genova, agguato brutale a padre e figlio: 25enne nei guai.

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 25enne per lesioni e furto aggravati e lo ha denunciato per danneggiamento aggravato. Ieri sera personale delle volanti del Commissariato San Fruttuoso e dell’U.P.G.S.P. è intervenuto in Piazzale Kennedy dove era appena avvenuta un’aggressione ai danni di un uomo che si trovava a bordo della sua auto con il figlio tredicenne.

L’aggressore si è avvicinato all’auto regolarmente parcheggiata e, senza apparente motivo, con una bottiglia ha infranto il finestrino lato passeggero dove si trovava il ragazzino che, spaventato, cercava di proteggersi dalle schegge di vetro. Poi ha asportato una cinghia di ancoraggio di un camion parcheggiato lì vicino e l’ha utilizzata per infrangere anche il finestrino lato guidatore.

Il papà, preoccupato per l’incolumità del figlio lo ha fatto scendere dicendogli di mettersi al riparo e lui si è parato davanti al 25enne che roteava con fare minaccioso la cinghia e si è diretto in direzione mare dove è stato raggiunto dai poliziotti. Ha provato a minacciarli con la cinghia ma ha desistito dopo essere stato avvisato che avrebbero utilizzato il Taser.

L’uomo, che ha numerosi precedenti per analoghi reati, è stato portato, su disposizione del Magistrato di turno, in Questura in attesa del rito per direttissima di questa mattina. Il ragazzino è stato medicato al Gaslini per alcune escoriazioni alle mani. La cinghia è stata riconsegnata al proprietario del mezzo a cui era stata asportata.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...