Gallipoli (LE), offese allo stadio: emessi 8 DASPO

Cori diffamatori allo stadio contro la presidente di una squadra di calcio. Scattano 8 DASPO nei confronti degli ultras del Gallipoli.

Gallipoli (LE), offese allo stadio: emessi 8 DASPO.

Con riferimento ai gravi episodi avvenuti durante la partita del 20 febbraio scorso, all’interno dello Stadio di Gallipoli, alla presenza di centinaia di tifosi locali ed ospiti, durante la gara, valevole per il Campionato regionale di Promozione, tra le compagini “ASD Città di Gallipoli” e “Parmhaclub Spartan Legend” di Ginosa, il Questore della Provincia di Lecce ha adottato nr. 8 provvedimenti di DASPO a carico di altrettanti ultras della “ASD Città di Gallipoli”, tutti per lo più del posto, di cui uno già sottoposto alla misura del divieto di accesso alle manifestazioni sportive, scaduto di validità nel 2017.

Gli ultras, che nell’occasione esposero uno striscione ed intonarono cori fortemente diffamatori e lesivi dell’immagine contro la Presidente di una squadra di calcio, a seguito degli approfondimenti investigativi svolti dal Commissariato di P.S. di Gallipoli furono tutti identificati e denunciati per violazione del divieto di striscioni e cartelli incitanti alla violenza o recanti ingiurie o minacce e diffamazione.

A seguito della successiva istruttoria effettuata del personale della Divisione Anticrimine della Questura, a carico degli 8 ultras sono state emesse le misure di prevenzione del DASPO, con durata differenziata in base alla gravita delle condotte tenute, in quanto il loro comportamento è stato considerato pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Gallipoli (LE), offese allo stadio: emessi 8 DASPO

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...