fbpx
CAMBIA LINGUA

Due “spaccate” nella stessa notte, mattoni contro le vetrine e fuga in bici: un arresto a Pescara

Il giovane sarebbe ben conosciuto alle forze di polizia per i suoi numerosi precedenti specifici

Due “spaccate” nella stessa notte, mattoni contro le vetrine e fuga in bici: un arresto a Pescara.

Mercoledì notte, a Pescara, nell’ambito dei capillari servizi di controllo del territorio della Squadra Volante, un giovane è stato arrestato per il reato di furto aggravato dopo aver compiuto due “spaccate” ai danni di altrettanti negozi.

La Sala Operativa della Questura ha ricevuto una segnalazione che riferiva di un giovane che, all’interno del Parco de Riseis, “stava cercando di sfondare la vetrina di un negozio” e un’altra segnalazione in cui veniva segnalata la presenza di “un giovane che, nelle vicinanze, stava colpendo un’altra vetrina”.

Il giovane, dopo aver derubato la cassa del primo negozio, disturbato dalle urla di uno dei cittadini autore della segnalazione, è uscito in fretta dal secondo negozio per salire a bordo di una bici e scappare.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Gli agenti giunti sul posto sono riusciti ad identificarlo e fermarlo, non senza difficoltà. Il giovane, inoltre, sarebbe ben conosciuto alle forze di polizia per i suoi numerosi precedenti specifici.

Anche dal secondo negozio, in realtà, dopo una verifica della proprietaria, si è accertato “l’ammanco di alcune banconote custodite all’interno della cassa”.

Il giovane, dopo esser stato perquisito, è stato trovato in possesso di una somma di denaro compatibile con quanto rubato poco prima. È per questo motivo che è stato arrestato per il reato di furto aggravato.

polizia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×