Cremona, tenta di rapinarla ma lei chiama i Carabinieri

Finisce nei guai un cittadino straniero di 28 anni

Cremona, tenta di rapinarla ma lei chiama i Carabinieri.

Cremona. Minacce e urla tra via Ghisleri e via Mazzini. Un giovane 28enne tenta di scipparle la borsa. La donna però non va in panico: decide di urlare per attirare l’attenzione dei passanti e lo mette in fuga chiamando i Carabinieri. 

L’uomo – che forse non si aspettava una reazione così decisa – è costretto a desistere e a scappare. I Carabinieri lo intercettano poco dopo e lo bloccano dopo una colluttazione.

A finire nei guai è stato un cittadino straniero di 28 anni, senza fissa dimora e con precedenti penali. La vittima racconta di essere stata avvicinata mentre era con il figlio. Decisivi gli istanti della telefonata alle Forze dell’Ordine. Senza quella prontezza, forse ora staremmo raccontando tutta un’altra storia. 

I Carabinieri hanno raccolto anche altre testimonianze: l’uomo, nel  vicino parcheggio dell’Esselunga, aveva insistentemente chiesto del denaro a diverse persone, arrivando a tirare dei pugni sui vetri delle auto e piegando gli specchietti retrovisori.

Una volta fermato, all’uomo sono stati chiesti i documenti ma ha rifiutato di consegnarli e ha spintonato uno dei due militari per cercare di scappare. Immobilizzato, è stato accompagnato in caserma dove ha continuato a insultare i militari e colpire con calci e testate la porta della sala in cui si trovava. 

Necessario l’intervento di un’ambulanza per calmarlo. Gli agenti lo hanno infine denunciato all’Autorità Giudiziaria per tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di indicazioni sull’identità personale.

carabinieri

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...