Cremona, non lo fanno entrare in ospedale, quindi rompe la porta di vetro con un estintore

L'uomo è scappato ma è stato poco dopo raggiunto dai Carabinieri

Cremona, non lo fanno entrare in ospedale, quindi rompe la porta di vetro con un estintore.

La sera del 31 marzo i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona hanno denunciato un cittadino italiano di 58 anni, pluripregiudicato, responsabile del danneggiamento aggravato di una porta a vetri del reparto psichiatria dell’ospedale Maggiore di Cremona.

Quel giorno, verso le 19.00, la Centrale Operativa dei Carabinieri di Cremona ha raccolto una richiesta di intervento dei medici del reparto psichiatria dell’ospedale perché un uomo, che si trovava all’esterno dello stabile, chiedeva di entrare creando non pochi problemi. Sul posto i militari della Sezione Radiomobile hanno verificato poco dopo che una porta a vetri di accesso al reparto era stata gravemente danneggiata e a terra era presente un estintore. I medici del reparto hanno riferito ai militari che un uomo si era presentato alla porta e aveva chiesto di entrare con insistenza ma era stato allontanato.

A quel punto ha preso un estintore e lo ha lanciato su una porta a vetri, danneggiandola. Poi è scappato perché ha capito che erano stati chiamati i Carabinieri. I militari hanno raccolto la precisa descrizione dell’uomo e hanno iniziato le ricerche nella zona, individuandolo e bloccandolo fuori dal perimetro dell’area ospedaliera. E’ stato quindi identificato nel 58enne, già ben conosciuto dai militari.

L’arresto

L’uomo in quel frangente era poco collaborativo perché aveva abusato di alcolici e quindi ha iniziato a creare alcuni problemi. E’ stato quindi accompagnato presso la caserma Santa Lucia dove i militari hanno ricostruito, attraverso le testimonianze dei medici in servizio al reparto psichiatria, che il 58enne si era presentato nel reparto per fare visita a una donna e per prelevare le chiavi della casa di quest’ultima dove diceva di avere delle proprie cose da recuperare. Ma la donna non aveva intenzione di incontrarlo né tantomeno di consegnargli le chiavi di casa sua.

Per questo motivo il personale in servizio ha allontanato l’uomo dal reparto che non aveva neanche intenzione di rispettare le previste procedure di visita ai degenti. Ha insistito alcune volte nel volere entrare e parlare alla donna e al netto rifiuto del personale medico ha preso un estintore presente nei corridoi e lo ha lanciato contro la vetrata di una porta, dandosi poi alla fuga perché erano già stati allertati i Carabinieri. E’ stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento aggravato.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...