Cremona, accoltellato in via Enrico Martini ha chiesto aiuto raggiungendo un locale

Cremona, Il Commissariato P.S. di Crema nella tarda serata di ieri ha dato esecuzione al provvedimento di Fermo di indiziato di reato nei confronti di un cittadino italiano di anni 47 residente a Crema, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona, in ordine al delitto previsto dagli artt. 81, 56, 575 e 577, co. 1 nr. 4) in relazione all’art. 61 co. 1 nr.1 c.p. (tentato omicidio aggravato).

La vicenda traeva origini dall’accoltellamento avvenuto la sera del 15 u.s. ove in questa via Enrico Martini un soggetto italiano di anni 45 residente a Crema, dopo aver ricevuto un fendente con arma da taglio da altra persona raggiungeva un locale pubblico della zona e chiedeva soccorso.
La persona offesa veniva trasportata con autolettiga in ospedale e ricoverata con prognosi di 25 giorni per “ferita parete addominale da arma bianca”.

Le indagini immediatamente condotte da questo ufficio permettevano di ricostruire i fatti, il movente ed individuare l’autore del ferimento, risultato essere un cremasco con numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio e la persona.
Lo stesso si trovava, dopo essere stato scarcerato ad aprile del c.a. dopo una lunga detenzione, sottoposto alla misura dell’affidamento terapeutico, con determinate prescrizioni tra le quali quelle di non uscire dopo un certo orario dall’abitazione e non frequentare pregiudicati.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il reato sarebbe maturato in un ambito di malavita locale e per motivi di gelosia.
L’indagato veniva rintracciato nella tarda serata di ieri presso l’abitazione di amici e dopo la notifica del provvedimento in questione e gli adempimenti di rito veniva condotto, senza fare alcuna resistenza, come disposto dall’A.G. procedente, presso la Casa Circondariale di Cremona.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...