Como, arrestato per violenza sessuale dalla Polizia

Como, Nella serata di ieri alle ore 21,00 circa personale di questa Squadra Volante è intervenuta in Como, Viale Aldo Moro, nei pressi del parcheggio “Ippocastano”, dove era stata segnalata al 112 una donna vittima di violenza sessuale. L’aggressore veniva descritto come un uomo indossante una felpa con un cappuccio di colore scuro. Il personale prontamente intervenuto, individuava poco distante una donna ed un uomo, e la descrizione di quest’ultimo corrispondeva alla descrizione dell’aggressore.
Immediatamente i poliziotti bloccavano l’uomo e notavano che la donna era visibilmente agitata ed impaurita. Questi riferiva che poco prima si era recata presso il supermercato Carrefour di viale Giulio Cesare per acquistare delle derrate alimentari e spinta da un senso di umanità acquistava un panino da regalare a uno straniero che era all’esterno del supermercato. Dopo aver consegnato il panino si allontanava e si accorgeva di essere seguita dall’uomo, che dopo averla raggiunta la sbatteva contro la recinzione e le usava violenza. La donna non riusciva a divincolarsi e veniva tenuta con la forza sino all’arrivo della polizia, che provvedeva immediatamente a rendere inoffensivo l’uomo, liberandola dalle sue morbose attenzioni.
L’uomo veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura ed identificato per A.D. cittadino nigeriano, classe 1989, in Italia senza fissa dimora e sprovvisto di documenti, con precedenti di polizia e giudiziari per percosse e violazione della normativa in materia di immigrazione e irregolare sul Territorio Nazionale, ex richiedente asilo con permesso di soggiorno scaduto nell’anno 2016 e mai più rinnovato e successivamente inottemperante a quattro ordini di espulsione.
La donna è stata trasportata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Anna con codice Giallo, dove è stata sottoposta alle cure del caso per la subita violenza con prognosi di gg 15 s.c..
Stante la flagranza di reato l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di violenza sessuale e tradotto presso la Casa Circondariale del Bassone, a disposizione della procedente A.G..
Il tempestivo intervento del personale di Polizia è stato reso possibile dalla tempestiva segnalazione di un cittadino, che si ringrazia per l’elevatissimo senso civico dimostrato nella circostanza, che ha consentito di assicurare alla giustizia l’autore di un gravissimo reato e ha impedito che il medesimo potesse essere portato ad ulteriori e ben più gravi conseguenze.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...