fbpx
CAMBIA LINGUA

Cecina e Portoferraio, Livorno: auguri e uova di Pasqua in regalo dall’Arma dei Carabinieri ai reparti di pediatria dei locali presidi ospedalieri

A fare gli onori di casa il personale sanitario del Reparto, nella persona dei direttori dott. Giovanni Gaeta e della dottoressa Manuela Fierabracci, che hanno ricevuto in un clima di grande cordialità il Capitano Domenico Grieco, Comandante della Compagnia Carabinieri di Cecina.

Cecina e Portoferraio, Livorno: auguri e uova di Pasqua in regalo dall’Arma dei Carabinieri ai reparti di pediatria dei locali presidi ospedalieri.

D’intesa con le locali USL, i Carabinieri del Comando Provinciale di Livorno hanno voluto organizzare una gradita sorpresa ai piccoli degenti dei Reparti di Pediatria dei Presidi ospedalieri di Cecina e Portoferraio portando loro delle uova di Pasqua dell’Arma, dei simpatici gadget quali penne, quaderni, album da colorare nonché dei sinceri auguri ai piccoli pazienti, alle loro famiglie ed al personale sanitario.

A Cecina, i familiari dei piccoli ricoverati sono stati particolarmente sorpresi dalla visita e dai graditi regali consegnati dai militari dell’Arma che hanno così voluto testimoniare solidarietà ai piccoli in un momento di minore serenità.

A fare gli onori di casa il personale sanitario del Reparto, nella persona dei direttori dott. Giovanni Gaeta e della dottoressa Manuela Fierabracci, che hanno ricevuto in un clima di grande cordialità il Capitano Domenico Grieco, Comandante della Compagnia Carabinieri di Cecina.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Gradita sorpresa anche per il reparto di pediatria dell’ospedale di Portoferraio. I militari della locale Compagnia Carabinieri hanno donato uova di cioccolato e gadgets al Reparto di Neonatologia che rinnovando il sentimento di vicinanza dell’Arma a chi attraversa un momento delicato ed un sincero apprezzamento per il prezioso lavoro di tutto il personale sanitario.

Cecina e Portoferraio, Livorno: auguri e uova di Pasqua in regalo dall’Arma dei Carabinieri ai reparti di pediatria dei locali presidi ospedalieri.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×