fbpx
CAMBIA LINGUA

Caso pandoro Balocco, Ferragni indagata per truffa: «Ho fiducia nella magistratura»

È finita nel registro degli indagati anche Alessandra Balocco, presidente e ad dell'azienda di dolci piemontese

Caso pandoro Balocco, Ferragni indagata per truffa: «Ho fiducia nella magistratura».

Truffa aggravata “dalla minorata difesa dei consumatori in quanto commessa con il sistema informatico”. Questo il reato contestato all’influencer Chiara Ferragni, indagata nell’ambito dell’indagine della Procura di Milano per il caso del pandoro “Pink Christmas” prodotto dalla Balocco.

Stando a quanto si apprende, è finita nel registro degli indagati anche Alessandra Balocco, presidente e amministratore delegato dell’azienda di dolci piemontese.

«Piena fiducia nella magistratura», questo il primo commento dell’influencer. Finora per l’inchiesta si era parlato dell’ipotesi di reato di frode in commercio. A cambiare tutto, stando a quanto si è appreso, sarebbe una serie di email valorizzate nelle carte, già acquisite negli uffici dell’Antitrust.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Le Fiamme Gialle hanno acquisito documenti nella sede della Balocco a Cuneo. Ferragni potrebbe essere convocata a breve dalla Procura di Milano per essere sentita sul caso. Gli inquirenti intendono ascoltare la versione dei fatti di tutti i protagonisti della vicenda.

Gli investigatori della Guardia di Finanza hanno depositato una prima annotazione, alla quale seguirà anche una serie di allegati, al procuratore aggiunto Eugenio Fusco.

ferragni

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×