fbpx
CAMBIA LINGUA

Casalmaggiore, morde infermiera del Pronto Soccorso: 26enne denunciata

La donna si è agitata perché non le avevano consegnato un oggetto tagliente

Casalmaggiore, morde infermiera del Pronto Soccorso: 26enne denunciata.

Al termine degli accertamenti, i Carabinieri della Stazione di Casalmaggiore, attivi nell’area di Cremona, hanno denunciato per lesioni personali e minacce a incaricato di pubblico servizio una cittadina italiana di 26 anni, per avere aggredito verbalmente e fisicamente un’infermeria in servizio presso un reparto dell’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. I fatti sono avvenuti la sera del 21 aprile scorso.

I fatti

La vicenda ha preso avvio quando l’infermiera, a fine aprile, si è presentata presso gli uffici dei carabinieri di Casalmaggiore denunciando che quella sera, poco dopo le 20.00, mentre svolgeva il turno di servizio presso il suo reparto insieme a un’altra infermiera, una paziente ricoverata si è avvicinata a loro chiedendo di avere un oggetto, che le infermiere hanno deciso di non consegnarle perché tagliente e, quindi, pericoloso.

A quel punto, la donna, infastidita per la risposta, ha iniziato a prendere a calci e pugni le pareti del reparto, insultando e minacciando le due donne in servizio nel reparto che, a fatica, sono riuscite a calmarla e a farla rientrare in stanza.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il morso

Ma quando una delle due infermiere è andata nella stanza della donna per la terapia quotidiana, è stata aggredita verbalmente e l’altra collega è subito intervenuta in aiuto. E proprio quest’ultima ha subito le conseguenze peggiori perché, a sua volta, è stata aggredita fisicamente.

Infatti, la 26enne l’avrebbe spinta e strattonata e, dopo avere preso e bloccato una sua mano, l’ha colpita con un morso alle dita.
Dopo avere bloccato e calmato la donna, l’infermiera ferita si è recata al pronto soccorso dove si è fatta curare e ha ricevuto un referto con una prognosi di alcuni giorni di malattia.

Denunciata

I giorni seguenti ha presentato la querela, ricostruendo quanto avvenuto e specificando che al fatto aveva assistito l’altra collega che l’aveva aiutata a fermare l’esagitata. Al termine degli accertamenti, la 26enne è stata denunciata per lesioni personali e minacce a incaricato di pubblico servizio.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×