Cagliari, provoca un incendio doloso dando fuoco a due cassonetti sulla pubblica via: arrestato

La furia si è scatenata contro due telecamere

Cagliari, provoca un incendio doloso dando fuoco a due cassonetti sulla pubblica via: arrestato.

l Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cagliari, hanno tratto in arresto per incendio doloso e danneggiamento aggravato un 37enne nigeriano, residente a San Gavino Monreale, disoccupato, gravato da precedenti di polizia il quale, alle ore 10:00 circa, si è introdotto in un deposito bagagli e, dopo aver tentato di danneggiare una telecamera del sistema interno di video-sorveglianza servendosi di una bottiglia in plastica, ha prelevato dal locale due mastelli per la raccolta differenziata dei rifiuti e li ha posizionati all’esterno.

L’uomo è riuscito altresì a strappare dal muro una seconda telecamera sempre di pertinenza del deposito bagagli e, dopo averla gettata all’interno di un mastello ha appiccato il fuoco avvalendosi di un accendino.

L’arresto

I Carabinieri, anche sulla base delle testimonianze acquisite, hanno rintracciato l’uomo, allontanatosi in direzione della piazza del Carmine. Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un accendino verosimilmente utilizzato per incendiare i mastelli e le telecamere.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G. è stato ristretto presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa di del rito direttissimo.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...