Cagliari, perquisizione mirata, l’unità cinofila scopre lo shaboo in casa di un 40enne

Cagliari, andando a selezionare obbiettivi per le perquisizioni sulla base del curriculum e di pregresse esperienze di vita si può anche sbagliare ma spesso ci si azzecca. Così, monitorando quali siano i personaggi gravitanti in Piazza Garibaldi che possano costituire obbiettivo d’interesse nell’ambito della comunità filippina a Cagliari, a conclusione di alcuni accertamenti e di una mirata perquisizione domiciliare, i carabinieri della Stazione di Villanova hanno deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 40enne filippino, residente nel capoluogo in Piazza Garibaldi, disoccupato, già conosciuto dai militari stessi. I carabinieri della Stazione di Via Nuoro, accompagnati da personale del locale Nucleo Cinofili dell’Arma, nell’ambito di attività finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’immigrato, rinvenendo e sottoponendo a sequestro:

  •  n. 3 involucri in cellophane contenente sostanza stupefacente in cristalli leggerissimi del tipo metanfetamina cloridrato (shaboo), una droga devastante del peso complessivo di 0,7 grammi;
  •  n. 5 involucri in cellophane contenente sostanza di colore marrone, verosimilmente di tipo eroina “brown sugar”, del peso complessivo di 0,5 grammi;
  •  un involucro in carta contenente sostanza legnosa di colore marrone, presumibilmente stupefacente, del peso di 0,1 grammi;
  •  vario materiale per il confezionamento;
  •  somma di 320,00 euro in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

È verosimile che tali sostanze fossero destinate al mercato di Piazza Garibaldi, una delle aree di spaccio storiche sulle quali i carabinieri hanno puntato i riflettori.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...