Cadavere murato in un pozzo, fermati 4 italiani per omicidio e occultamento di cadavere

265

I Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Monza e Caltanissetta a Muggiò, Enna e Genova, hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza, nei confronti di 4 italiani responsabili, in concorso tra loro, di omicidio ed occultamento di cadavere del cittadino albanese Lamaj Astrit, scomparso nel gennaio 2013 e rinvenuto il 15 gennaio 2019, gettato in un pozzo adiacente un appartamento in ristrutturazione a Senago, il cui proprietario è risultato assolutamente estraneo ai fatti.

Le indagini hanno consentito di accertare il coinvolgimento dei soggetti, in qualità di mandante ed esecutori materiali dell’omicidio maturato in ambiente delinquenziale per ritorsione e vendetta e, più in particolare, per punire l’autore di un furto di preziosi colpevole anche di avere interrotto una relazione sentimentale.  

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...