fbpx

Brindisi, speravano di confondersi tra i viaggiatori con documenti falsi: 2 arresti

Gli agenti, esperti in falso documentale, non si sono lasciati ingannare dall’ottima qualità dei documenti esibiti, accertandone la completa falsificazione

Brindisi, speravano di confondersi tra i viaggiatori con documenti falsi: 2 arresti.

Stavano cercando di approfittare dell’ingente flusso di passeggeri in partenza dall’Aeroporto di Brindisi e raggiungere i paesi del Nord Europa utilizzando documenti di identificazione falsi, sperando di confondersi tra i viaggiatori.

Il loro intento però è stato puntualmente interrotto dalla Polizia di Frontiera che mantiene sempre alto il livello di attenzione in occasione degli espatri.

Gli agenti della Polizia di Frontiera di Brindisi hanno sorpreso due cittadini somali, di 35 e 18 anni, mentre si imbarcavano su un volo diretto a Dublino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

I due uomini, per superare i controlli di Frontiera, avevano esibito carte d’identità false intestate a sedicenti cittadini originari del Belgio. Gli agenti, esperti in falso documentale, non si sono lasciati ingannare dall’ottima qualità dei documenti esibiti, accertandone la completa falsificazione.

I due, vistisi scoperti e dichiarate le loro vere generalità, sono stati arrestati per il reato di cui all’art. 497 bis c.p., per aver detenuto e utilizzato documenti di identificazione falsi validi per l’espatrio, ed associati in carcere a disposizione della Procura della Repubblica di Brindisi.

brindisi

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×