Brescia, sequestrati 50 gr di eroina e arrestati dalla Polizia

Brescia, Giovedì 12 novembre la Polizia Locale ha arrestato due persone per spaccio di droga e ha sequestrato più di 50 grammi di eroina. Da diversi giorni gli agenti stavano tenendo sotto controllo i movimenti sospetti di un uomo di origine tunisina da poco residente a Concesio, già noto alle forze dell’ordine, che si spostava tra il sottopasso della Moschea di via Corsica, le piscine di via Rodi e il centro città a bordo di una Fiat 500 guidata dalla fidanzata convivente.
Nella notte del 12 novembre la stessa auto è stata individuata in via Ferramola e in via Solferino ed è stata seguita da una pattuglia in abiti civili e con veicoli di copertura verso il cavalcavia Kennedy.
Giunta in via Rodi, la Fiat 500 si è fermata all’altezza della piscina e il tunisino è sceso, dirigendosi verso una siepe dove lo attendeva un connazionale, anch’egli con precedenti per spaccio, in sella a una bicicletta. I due, visibilmente preoccupati, dopo essersi sincerati di non essere visti, hanno effettuato uno scambio.
L’uomo che era sceso dall’auto ha consegnato al compagno un involucro di cellophane ricevendo un pacchetto di banconote ed è poi tornato a bordo della 500, dove lo attendeva la fidanzata. L’altro, invece, si è diretto in via Lamarmora verso ovest e, accortosi di essere seguito, ha cercato di fuggire nel quartiere Perlasca cercando di far perdere le sue tracce, abbandonando la bicicletta e proseguendo a piedi. Prima di essere raggiunto e bloccato dagli agenti l’uomo ha anche provato a disfarsi di due involti, subito recuperati dalla pattuglia.
Nel primo involucro sono stati trovati 50 grammi di eroina mentre nel secondo si trovavano altri tre grammi della stessa sostanza stupefacente.
Un secondo equipaggio della Polizia Locale ha fermato la Fiat 500 nei pressi del Centro Commerciale “Il Continente”. Addosso all’uomo che sedeva sul lato del passeggero sono stati trovati 260 euro, probabile frutto dell’attività illegale. La pattuglia ha inoltre perquisito l’abitazione di quest’ultimo, a Concesio, e ha sequestrato una bilancina di precisione e un Taser “Power 200”.
Nel bagno sono state trovate infiorescenze di marijuana di circa un grammo.
I due tunisini sono stati quindi arrestati e, su disposizione del Pubblico Ministero, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza del Comando in attesa del giudizio per direttissima.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...