Bolzano, i cani Escot e Gabbo aiutano a scoprire un pericoloso spacciatore

Bolzano, prosegue senza tregua l’azione di contrasto ai reati di microcriminalità nelle zone centrali della città da parte della Questura per garantire la sicurezza dei cittadini.
Nel corso della settimana, le pantere della Squadra Volante, affiancate quotidianamente da due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, fatte appositamente giungere a supporto, hanno svolto una intensa attività di controllo, identificando, nella sola area del parco della Stazione e nelle vie limitrofe, che comprendono l’area retrostante il teatro comunale e Piazza della Parrocchia, circa 150 persone, molte delle quali con precedenti a carico.
L’operazione ha comportato la denuncia in stato di libertà di sette soggetti: due per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, una per ricettazione, una per furto, una per resistenza a pubblico ufficiale e due per violazione delle norme sull’immigrazione.
Uno dei due spacciatori, di nazionalità tunisina ed irregolare sul territorio, già condannato per gravi reati, tra cui: spaccio di stupefacenti, rapina danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere, considerato socialmente pericoloso, dopo la denuncia per essere stato trovato in possesso di 3,81 grammi di cocaina, è stato tradotto presso il Centro Per il Rimpatrio di Gorizia per l’esecuzione dell’espulsione con accompagnamento coattivo alla frontiera.
Il secondo, un tunisino di 29 anni, alla vista della Volante, ha cercato di occultare la sostanza stupefacente di cui era in possesso nei cespugli del Parco della Stazione, ma i poliziotti lo hanno prontamente bloccato recuperando due involucri contenenti, rispettivamente, 8,62 grammi di cocaina e 20,45 di hashish. Lo straniero, irregolare sul territorio è stato denunciato e munito di decreto di espulsione del Questore con l’obbligo ad abbandonare il territorio dello Stato entro 7 giorni.
Nel pomeriggio fi venerdì, gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine, con l’ausilio di due unità cinofile della Guardia di Finanza, grazie al fiuto dei cani “Escot” e “Gabbo” hanno rinvenuto 11 involucri contenenti un totale di 31 grammi di “hashish” ed un involucro con circa 1 grammo di marijuana occultati tra i cespugli dei giardini della Stazione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...