Bologna, punta il coltello ai genitori davanti ai fratelli piccoli: 19enne arrestato

Il giovane mal sopportava il nuovo compagno della madre

Bologna, punta il coltello ai genitori davanti ai fratelli piccoli: 19enne arrestato.

I Carabinieri hanno arrestato un 19enne brasiliano, autore di maltrattamenti contro la madre e il convivente di lei. Nella mattinata di ieri, il ragazzo, giovane ma già con numerosi precedenti di polizia alle spalle, è stato protagonista dell’ennesima lite nell’abitazione familiare, ubicata nel quartiere bolognese del Pilastro, dove vive unitamente alla madre, 36enne, al suo nuovo compagno di anni 32, e ai due fratelli di minore età, il più piccolo dei quali di soli 3 anni.

Il motivo pare sia stato il suo reiterato rifiuto di svolgere qualunque tipo di regolare lavoro, unito al suo stato di tossicodipendenza, mal tollerato in particolare dal nuovo compagno della madre, padre dei due bambini di minore età. Durante il litigio il ragazzo, in stato di agitazione, dopo essersi svestito, ha afferrato un grosso coltello presente in casa, con una lama di 23 centimetri, con il quale ha minacciato il suo patrigno e costretto tutta la famiglia a chiudersi in una stanza.

I soccorsi e l’arresto

Da lì la donna ha chiesto aiuto sul 112. I Carabinieri di Bologna, prontamente intervenuti, hanno fermato il giovane mentre, dopo essersi disfatto del coltello, tentava di lasciare l’abitazione. I familiari hanno riferito di una situazione che perdurava da tempo, ma che la madre non aveva mai voluto denunciare per non aggravare la posizione del figlio, già responsabile di numerose condotte illecite e poco rispettose della legge, per cui recentemente era anche stato colpito dalla misura di prevenzione dell’avviso orale. Recuperato e sequestrato il coltello adoperato per le minacce.

A seguito dell’arresto il figlio violento è stato tradotto in carcere.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...