Bergamo, manifestazione “No Green Pass” del 24 luglio: denunciati 51 partecipanti

Bergamo, a seguito della manifestazione non preavvisata inscenata sabato 24 luglio scorso da un nutrito gruppo di cittadini riunitisi per protestare contro l’introduzione del green pass, la Digos ha trasmesso all’Autorità Giudiziaria le prime denunce nei confronti di 51 partecipanti al corteo che si è snodato per le vie del centro. Le attività di identificazione sul posto e l’analisi del materiale videofotografico ha consentito agli agenti della Questura di identificare decine di persone, che sono state segnalate alla Procura della Repubblica per i reati di radunata sediziosa e interruzione di pubblico servizio, dal momento che il blocco della circolazione del centro cittadino ha causato l’interruzione del sistema del trasporto pubblico urbano. Alcuni di loro dovranno rispondere anche del reato che consegue al mancato preavviso della manifestazione, essendosi distinti per aver organizzato e guidato il resto dei partecipanti. Nei confronti degli stessi la Digos sta inoltre procedendo alla contestazione delle sanzioni amministrative per la violazione delle norme di contenimento del contagio, che prevedono attualmente la possibilità di manifestare solo in forma statica.
Accertamenti sulle responsabilità penali e amministrative di alcuni partecipanti sono ancora in corso con riferimento alla manifestazione del 31 luglio in occasione della quale, nonostante il preavviso, un cospicuo numero di persone ha nuovamente posto in essere un corteo, a differenza di quanto invece avvenuto nel corso dell’ultima preavvisata iniziativa di sabato 7 agosto, nel corso della quale è stato ravvisato il rispetto della normativa vigente e delle prescrizioni del Questore.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...