Bari, oltre 4.600 persone controllate, 2 arrestati e 5 indagati. Rintracciata una persona scomparsa, 200 metri di rame recuperato e 200g di sostanza stupefacente sequestrati; il bilancio dei controlli della Polizia di Stato nelle stazioni di Puglia, Basilicata e Molise

Bari, è stata denominata operazione “STAZIONI SICURE", finalizzata all’intensificazione dei controlli in ambito ferroviario

Bari, nell’ultima settimana, anche in concomitanza con l’operazione denominata “STAZIONI SICURE”, finalizzata all’intensificazione dei controlli in ambito ferroviario gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise hanno controllato 4.665 persone, delle quali 2 arrestate e 5 indagate.

In particolare, nella mattinata di sabato, a Foggia, gli agenti della Polizia Ferroviaria, unitamente alle Unità Cinofile della Guardia di Finanza Compagnia di Foggia, hanno arrestato uno straniero disceso da un treno I.C., nella stazione, e trovato in possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Il cittadino extracomunitario, regolare sul territorio, di seguito a perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 200 gr. hashish. Gli stessi agenti hanno proceduto, nella notte successiva, all’arresto di un cittadino italiano per evasione dagli arresti domiciliari.
Sempre a Foggia in settimana è stato rintracciato, in stazione, un giovane straniero, affetto da problemi psichici, allontanatosi da una comunità a cui è stato riaffidato ed inoltre è stata segnalata, al Giudice Tutelare, una persona senza fissa dimora con problematiche comportamentali, per la nomina di un tutore.
Infine, nei giorni scorsi, sono stati recuperati dagli agenti polfer, nelle campagne baresi, e restituiti alle Ferrovie Sud Est, 200 metri di cavi di rame di linea aerea trafugati, ma che i malfattori non avevano ancora avuto il tempo di trasportare altrove.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...