Avola (SR), violento agguato in pieno centro

In manette due uomini vicini al boss mafioso Crapula

Avola (SR), violento agguato in pieno centro.

Un agguato, avvenuto davanti a numerosi testimoni, sorto per futili motivi. Due uomini hanno avvicinato la vittima con l’inganno, fingendo cordialità, salvo poi percuoterlo ripetutamente anche mentre giaceva al suolo gravemente ferito.

I Carabinieri di Noto hanno arrestato due uomini, di 35 e 44 anni, responsabili di una grave aggressione perpetrata in pieno giorno nel centro di Avola (SR).

La ricostruzione dei fatti, ottenuta anche grazie all’analisi di alcuni filmati di sorveglianza, ha consentito di chiarire i contorni del brutale agguato. 

I due autori del reato, per ragioni di parentela vicini al boss mafioso Crapula di Avola, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria di Siracusa che, concordando con le ipotesi investigative dei Carabinieri, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare che li ha portati in carcere.

Da sottolineare la coraggiosa denuncia della vittima che ha abbattuto il muro di omertà che spesso copre i crimini commessi da uomini vicini a clan mafiosi.

avola

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...