Arrestato per resistenza e spaccio di cocaina dopo indagini e appostamenti del Polizia

313

La Polizia di Stato, durante l’attività di controllo del territorio, ha arrestato un cittadino italiano per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a P.U.

I poliziotti del Commissariato di PS “Sempione” della Questura di Milano, durante la scorsa notte, hanno arrestato un cittadino italiano di 37 anni. L’arresto è scaturito a seguito di un’attività di indagine iniziata nei giorni scorsi dopo una segnalazione da parte di un cittadino il quale riferiva che un uomo occultava armi da fuoco all’interno di  diversi immobili di proprietà del padre.

Alla luce di ciò, gli agenti del Commissariato hanno iniziato una attività di indagine con appostamenti e pedinamenti dell’uomo in questione. Durante la scorsa notte in particolare, l’uomo si è spostato in maniera sospetta per più volte tra la propria dimora in Via Brioschi, un appartamento non censito che possiede in Via Tagliabue e due box auto di proprietà dei genitori vicino alla sua abitazione.

Una volta acquisite le informazioni necessarie, i poliziotti decidono di procedere al controllo del sospettato sotto la sua abitazione in via Brioschi. L’uomo si mostra fin da subito poco collaborativo, strattonando e colpendo gli agenti.

A seguito di perquisizione veicolare sono stati rinvenuti 7 grammi di cocaina nascosti sotto il piantone dello sterzo, una mazza di legno lunga 60 cm e un coltello a serramanico di 20 cm nel vano porta oggetti della vettura, detenuti senza giustificato motivo. Gli agenti decidono dunque di procedere a perquisizione domiciliare rinvenendo all’interno dell’armadio della sua camera da letto 18 grammi di cocaina divisa in 13 dosi e 2 bilancini di precisione. Nel box auto sono stati rinvenuti ulteriori 5 sacchetti vuoti di grandi dimensioni intrisi di cocaina.

Articolo di Lorenzo Chiaro


CONSIGLIATI

 
loading...

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...