Aosta, escursionista decede dopo esser precipitato in una crepa di un ghiacciaio del Piccolo Cervino

L’uomo era accompagnato da una donna, con la quale stava procedendo alla scalata dal versante italiano Valtournenche

Aosta, escursionista decede dopo esser precipitato in una crepa di un ghiacciaio del Piccolo Cervino.

Si tratta di Mauro Rovesi, 47enne di Cologno Monzese: insieme ad una compagna sono partiti dal versante italiano del Cervino, Valtournenche, dove alloggiavano. Ad un certo punto, si sono allontanati dalla traccia, probabilmente per scattare delle foto, e un grande blocco di neve ha ceduto sotto i suoi piedi, facendo precipitare l’uomo nel ghiacciaio a 25 metri di profondità.

In quel momento si trovavano nella zona del Piccolo Cervino, in territorio svizzero, a circa 3.700 metri d’altitudine.

Per soccorrere l’uomo sono intervenuti sia dall’Italia che dalla Svizzera con “Air Zermatt”, con una richiesta telefonica diretta alla Centrale unica valdostana, da dove sono accorsi con gli operatori del Soccorso alpino, riuscendo a trovare il punto esatto dove l’uomo era precipitato.

Arrivati sul posto, hanno proceduto al recupero del corpo, potendo così constatare il decesso dell’uomo dovuto alla caduta; il corpo è stato quindi portato a valle in Svizzera dove procederanno con il riconoscimento.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...