fbpx

Antraccoli, preso a pugni e derubato del monopattino. Il rapinatore è stato arrestato dai Carabinieri

La vittima si recava al pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” di Lucca

Antraccoli, preso a pugni e derubato del monopattino. Il rapinatore è stato arrestato dai Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione di Borgo Giannotti, nella notte tra venerdì e sabato u.s., hanno arrestato in flagranza un 20enne italiano, residente a Capannori, nullafacente e pregiudicato, per il reato di rapina.

Secondo la ricostruzione fatta dai Carabinieri il 20enne, alle ore 01:20 del 10 febbraio 2024, a Lucca – frazione Antraccoli, prendeva di mira un 22enne che stava aspettando la fidanzata sotto casa.

Dopo averlo aggredito verbalmente, lo colpiva con dei pugni al volto e subito dopo, sotto la minaccia di un coltello che estraeva da una tasca dei pantaloni, si appropriava del monopattino della vittima, un velocipede del valore di circa 500,00, con il quale si allontanava in direzione del centro di Capannori.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Ed è proprio in quest’ultimo luogo che i Militari dell’Arma, allertati dal 24enne, dopo pochi minuti rintracciavano e fermavano il presunto aggressore, che veniva prontamente individuato grazie alla minuziosa descrizione fornita dalla vittima.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, i Carabinieri rinvenivano il monopattino, che veniva restituito al legittimo proprietario. Quest’ultimo, a causa dei colpi ricevuti, si recava al pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” di Lucca per essere medicato, mentre l’arrestato, al termine delle formalità di legge, veniva tradotto presso la casa circondariale di Lucca a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Antraccoli, preso a pugni e derubato del monopattino. Il rapinatore è stato arrestato dai Carabinieri

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×