fbpx

Alessandria, accertate costruzioni non autorizzate attraverso l’uso di materiali edili da rifiuto. 

I Carabinieri della Stazione Forestale di Casale Monferrato hanno accertato la costruzione di una rampa d'accesso a un bosco derivante da rifiuti edili.

Alessandria, accertate costruzioni edili non autorizzate attraverso l’uso di materiali da rifiuto. 

 

I Carabinieri della Stazione Forestale di Casale Monferrato, nell’ambito dell’ordinario servizio di controllo del territorio, hanno accertato che nel Comune di Gabiano, tra gennaio e febbraio, rifiuti edili derivanti dalla demolizione di uno stabile in muratura sito ai margini di una strada asfaltata erano stati riutilizzati per riempire un’area di parcheggio e realizzare una rampa di accesso a un bosco, anch’esso interessato da lavori abusivi, anziché essere conferiti come disciplinato dalla normativa di settore presso i siti autorizzati.
A seguito di accertamenti tecnici e documentali, i Carabinieri hanno constatato che un’area di circa 500 metri quadrati di superficie boscata era stata completamente estirpata senza la prevista autorizzazione paesaggistica e vi erano stati successivamente realizzati lavori di movimento terra che ne avevano mutato sensibilmente l’aspetto morfologico.
I responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, gravemente indiziati del reato di gestione illecita di rifiuti, trasformazione d’uso del suolo in assenza di autorizzazione paesaggistica e lavori eseguiti in assenza di permesso a costruire.

Alessandria, accertate costruzioni edili non autorizzate attraverso l'uso di materiali da rifiuto. 

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×