Agrate Brianza, senza casco e col cane sullo scooter, ma dovrebbe essere ai domiciliari

I Carabinieri non hanno potuto non notarlo

Agrate Brianza (Monza), senza casco e col cane sullo scooter, ma dovrebbe essere ai domiciliari.
Spavaldo, quasi ai limiti della baldanza, se ne andava a spasso in sella al suo scooter, senza indossare il casco, e con il proprio cane al seguito. In realtà doveva essere a casa, almeno sulla carta, perché sottoposto agli arresti domiciliari. Il fatto è accaduto giovedì, 25 agosto, alle prime ore del mattino, nei pressi di piazza Trivulzio, ad Agrate Brianza.

Agrate Brianza, senza casco e col cane sullo scooter, ma dovrebbe essere ai domiciliari

L’uomo, 46 anni, residente in città, non è passato inosservato ai Carabinieri che, riconoscendo in lui un volto noto, hanno effettuato degli accurati controlli scoprendo come fosse proprio lo stesso che solo pochi giorni prima era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in seguito ad un aggravamento per atti persecutori nei confronti della ex compagna.
I sospetti, infatti, si sono subito trasformati in certezze. Il 46enne, fermato prontamente dai militari della Stazione di Agrate Brianza e del NORM della Compagnia Carabinieri di Vimercate, impegnati nel controllo del territorio, non è stato in grado di spiegare il perché si trovasse in giro senza alcuna autorizzazione.

L’arresto

L’uomo è stato pertanto accompagnato alla caserma di Agrate Brianza dove, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto. Il cane è stato accudito dai militari in attesa di essere riconsegnato alle cure del padrone.
Il 46enne su disposizione del P.M.  di turno della Procura della Repubblica di Monza nella stessa mattinata è stato presentato innanzi l’A.G. del citato capoluogo che ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari e ora dovrà rispondere dell’accusa di evasione.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...