fbpx
CAMBIA LINGUA

44enne straniero trovato in possesso di oltre un etto di cocaina e soldi: un arresto a Camisano

I militari lo hanno perquisito e hanno trovato un calzino che è stato aperto e all’interno conteneva una busta in cellophane con ben 103 grammi di cocaina.

44enne straniero trovato in possesso di oltre un etto di cocaina e soldi: un arresto a Camisano.

Cremona. Non si ferma l’attività di contrasto alla vendita e all’uso di droghe a Crema in occasione delle festività natalizie, che ha consentito di portare a termine una nuova operazione di servizio con il sequestro di droga e di soldi. Infatti, la mattina di sabato 23 dicembre i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Crema hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti un cittadino straniero di 44 anni, con precedenti di polizia a carico, residente in provincia di Piacenza, trovato in possesso di cocaina.

Quella mattina, poco dopo le 11.00, i militari della Radiomobile, durante il normale servizio di controllo del territorio, si trovavano nel comune di Camisano lungo la SP 591 e hanno notato provenire dalla bergamasca un uomo alla guida di un’auto e, ritenendo che potesse essere di interesse, lo hanno bloccato per un controllo. Una serie di circostanze hanno fatto sorgere dei sospetti ai militari. In particolare, il fatto che era residente in provincia di Piacenza e il fatto che fosse molto nervoso per un normale controllo, risultando in regola con i documenti personali e del veicolo.

I militari lo hanno perquisito, controllando anche l’auto, e hanno trovato un calzino che è stato aperto e all’interno conteneva una busta in cellophane con ben 103 grammi di cocaina. Aveva in tasca dei soldi che sono stati sequestrati come anche lo stupefacente. Il 44enne è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di droga e accompagnato presso la caserma di Crema. E’ stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Crema in attesa dell’udienza di convalida svolta la mattina del 24 dicembre e conclusa con la convalida dell’atto, la sua sottoposizione agli arresti domiciliari presso l’abitazione in provincia di Piacenza e il rinvio dell’udienza al 17 gennaio 2024.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

droga

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×