fbpx

Santa Teresa di Riva (ME), settima edizione di “Zabut”

Tutto pronto per il festival internazionale di corti d’animazione 

Santa Teresa di Riva (ME), settima edizione di “Zabut”.

La settima edizione del festival presenta 27 cortometraggi provenienti da 17 nazioni e registra una nuova entrata nel mappamondo Zabut: la Palestina.

Questa edizione presenta ben 11 prime italiane e una prima mondiale. Varie le tematiche affrontate, un’occasione per riflettere e confrontarsi su temi importanti: la società dei consumi, la famiglia e i rapporti genitori ­figli, il mondo del lavoro e le sue trasformazioni, il rischio di un’apocalisse per l’intero pianeta e la quotidianità apparentemente più banale. E i “grandi” temi sempre presenti: la guerra e le migrazioni dei popoli.

Dal 28 al 31 luglio il Parco Unità d’Italia della villa Crisafulli-Ragno di Santa Teresa di Riva (ME) si trasformerà in un cinema sotto le stelle.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il pubblico delle prime tre serate sarà chiamato a votare i cortometraggi proiettati. Durante la quarta serata verranno consegnati: il “premio Zabut” per il miglior corto dell’edizione 2022, il “premio alla migliore colonna sonora” originale e il “premio del pubblico”.

Quest’ultimo verrà assegnato dal pubblico della quarta serata che sceglierà tra i corti più votati delle prime tre. Oltre ai premi ufficiali del Festival, sarà consegnato anche un premio esterno da parte del “Cinit-Cineforum Italiano” al cortometraggio che “meglio rappresenta i valori della solidarietà e dell’inclusione”.

La serata fi­nale avrà come ospiti Nico Bonomolo, che presenterà al festival il suo ultimo lavoro “Maestrale”, vincitore del David di Donatello 2022 come miglior cortometraggio Italiano.

zabut

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×