Il mercato immobiliare a Milano: vendere e acquistare casa

Il mercato immobiliare a Milano: vendere e acquistare casa.

 

Il mercato immobiliare risente delle influenze sociali e politiche: dopo la pandemia da covid-19, è la guerra in Ucraina – con il mutamento dei prezzi dei materiali – a incidere sul settore.  Il 2021 si è chiuso con un bilancio di circa 749mila compravendite con una crescita del 34% rispetto al 2020. Per il 2022 i principali osservatori immobiliari  hanno stimato che l’anno si concluderà con circa 730.000 compravendite, con un rialzo medio dei prezzi di circa il 3%.

 

Il mercato immobiliare a Milano

Poiché i prezzi dei materiali per costruire sono in salita, aumenteranno anche i tassi d’interesse dei mutui, e il prezzo delle case, soprattutto quelle nuove o ristrutturate. Riguardo alla Lombardia e alla città di Milano, l’inizio del 2022 segna un andamento positivo, con prezzi in aumento sia nel settore delle compravendite che in quello delle locazioni.

 

Ma come occorre comportarsi per acquistare un immobile, in una città esosa come Milano? Alcune agenzie (come kmrealestate.it) forniscono un aiuto indispensabile per comprare o vendere casa a Milano. Occorre seguire delle procedure precise, che non possono essere eliminate: per mettere in vendita una casa occorre effettuare un sopralluogo presso l’immobile, analizzare le potenzialità di mercato e il target di riferimento, individuare il prezzo di mercato attraverso software specifici con un confronto delle banche dati. Poi si passa all’aspetto fotografico, scattando delle immagini che rendano coerente l’immobile con ciò che il possibile acquirente troverà. La pubblicazione degli annunci su migliori portali italiani e stranieri agevola il flusso tra domanda e offerta, cui segue un’analisi e  individuazione dei tempi di vendita, e un report periodico sulle trattative, con l’assistenza che si protrae fino al rogito notarile.

 

I quartieri di Milano in cui acquistare casa

In particolar a Milano è il centro storico ad attrarre gli acquirenti: il Quartiere Navigli  è uno dei più affascinanti, attraendo anche turisti che bramano di scovare la Milano classica, con cortili e case di ringhiera.  I cinque navigli erano utilizzati per il trasporto di merci, e si estendono per chilometri collegando Milano al Lago Maggiore, al Lago di Como, al fiume Po e alla zona del Ticino, che a sua volta collegava l’Italia tramite la via dell’acqua verso il Nord Europa.

 

Il Quartiere Bullona è una delle zone più tipiche di Milano, con vecchie case di ringhiera, palazzetti liberty, vecchie botteghe artigiane storiche, bar-lounge e ristoranti. Gli altri quartieri richiesti sono Garibaldi, Moscova, Porta Nuova, Brera, Porta Romana-Crocetta, il quartiere Ticinese, corso Genova, De Amicis, Solari, Sant’Agostino, e le zone Tortona e Savona.

Il mercato immobiliare a Milano: vendere e acquistare casa

 

Commenti
Loading...