Cessione del quinto: quali banche offrono il prestito

Cessione del quinto: quali banche offrono il prestito.

 

La cessione del quinto è uno degli  strumenti finanziari più agevoli per poter accedere a un finanziamento. Lo strumento può essere attivato dai dipendenti pubblici, privati e pensionati, e   offre una comodità di restituzione della cifra che nei prestiti classici è rara.

 

Come si accede alla cessione del quinto per i pensionati Inps

I tassi di interesse per la cessione del quinto Inps variano a seconda dell’età del richiedente e dell’ammontare: per poter accedere allo strumento finanziario basta rivolgersi a una delle banche convenzionate con l’Inps (trova qui la migliore offerta per la cessione del quinto): tra queste ci sono anche i principali gruppi italiani, come Unicredit, Intesa Sanpaolo, Deutsche Bank, BNL Finance.  Tra gli altre banche vi sono Findomestic, Pitagora, Agos Ducato, Quinto Compass ViviBanca, Findomestic, Sigla Credit. Ognuna applica dei tassi di interesse diversi, sia per il TAN che per il TAEG: per avere una percezione precisa dei tassi di interesse  è sempre consigliato contattare l’istituto d credito.

 

Quando un pensionato sottoscrive un prestito tramite cessione del quinto una parte del costo del prestito comprende  nei tassi di interessi globali (TAEG) l’assicurazione in caso di decesso del contraente: l’assicurazione – che è obbligatoria per legge – ha lo scopo di salvaguardare eventuali famigliari o coniugi del richiedente. Infatti  in caso di decesso non vi  sono conseguenze per gli eredi, e il debito residuo non andrà restituito.

 

L’importo della cessione del quinto e la rata da pagare

La rata è commisurata all’importo della pensione: la cifra del rimborso infatti potrà essere al massimo di 1/5. Ad esempio, un pensionato di 70 anni con una pensione annua lorda di  17.000 euro, potrà richiedere al massimo 15.000 euro. Il  tasso di interesse varia a seconda delle banche, ma ipotizzando che sia con un TAN del 5,95% e un  TAEG del 6,55%, 15.000 euro possono essere restituiti con 120 rate mensili di 166 euro.

 

A quale età può essere richiesta la cessione del quinto

L’età di coloro che possono accedere alle cessione del quinto parte da 18 anni, di solito con  un’anzianità di servizio di almeno 6 mesi (dopo il periodo di prova). L’età massima varia a seconda dalle banche che erogano il servizio: per alcune di esse non deve superare i 62 anni, per altre può  giungere fino a 78 anni, basta che alla   scadenza del prestito il pensionato non superi 88 anni.

Molte banche italiane offrono l’opzione di effettuare l’estinzione anticipata: in questa maniera si liquida il prestito in corso e si può rinegoziare per chiedere altra liquidità, a un tasso di interesse più favorevole. È possibile rinegoziare la cessione del quinto soltanto se si ha già rimborsato il 40% del totale dovuto alla banca.

Cessione del quinto: quali banche offrono il prestito

Commenti
Loading...