Ferrara, sta per nascere “il parco più bello di Ferrara” intitolato a Marco Coletta

Vice Sindaco Lodi: "L'obiettivo è riportare bambini, anziani e famiglie a frequentare questo parco ricco di verde"

Ferrara, Un’area per bambini con giochi inclusivi, una zona riservata alla ginnastica dolce per la terza età, e tanti percorsi pedonali e ciclabili in mezzo al verde. I giardini del grattacielo di Ferrara si apprestano a sottoporsi all’opera di restyling e messa in sicurezza voluta dall’Amministrazione comunale, nell’ambito dell”Operazione parchi sicuri’. Terminata nei giorni scorsi la realizzazione del nuovo campo sportivo polivalente all’interno degli stessi giardini, sono stati consegnati ufficialmente ieri alla ditta esecutrice i lavori di riqualificazione del resto dell’area, che avranno una durata prevista di 130 giorni e per i quali il Comune ha destinato risorse per circa 420mila euro.

“L’obiettivo vero di questo progetto – ha dichiarato oggi in conferenza stampa il vice sindaco Nicola Lodi – è riportare i cittadini, bambini, anziani e famiglie a frequentare questo parco, che abbiamo intitolato a Marco Coletta e che spero diventi il più bel parco di Ferrara. Il campo sportivo è terminato, nei prossimi giorni verrà installata l’illuminazione e nel frattempo sono tante le richieste già arrivate dalle società sportive per poterlo utilizzare. Tra l’altro stiamo lavorando anche a un progetto in cooperazione con la Regione per recuperare gli spazi sotto il grattacielo che vogliamo adibire a spogliatoi e segreteria”.

Come spiegato dal dirigente del Settore Opere Pubbliche del Comune Luca Capozzi e dalla progettista Tiziana Coletta del Servizio comunale Infrastrutture, i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione dei giardini partiranno con la posa della recinzione in metallo (uguale a quella già posata in piazza Toti) che circonderà l’intera area. Sarà dotata di cinque punti di ingresso lungo il perimetro, due carrabili e tre pedonali, tutti accessibili anche alle persone disabili, che consentiranno di regolamentare la frequentazione dell’area, con la chiusura in orario notturno. I vialetti pedonali esistenti saranno tutti ripavimentati e nuovi percorsi ciclopedonali saranno realizzati per facilitare gli spostamenti all’interno e attorno all’area. Il viale principale sarà ristretto per dare maggiore respiro alle radici degli alberi esistenti. “Grande attenzione – ha rimarcato il vice sindaco Lodi – vogliamo rivolgere al verde per preservare ogni pianta presente e quindi l’identità del parco stesso”. In programma, infatti, ci sono anche interventi di riqualificazione del verde esistente e inserimento di nuove piante, che saranno effettuati nel prossimo autunno, ossia nella stagione più adatta.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Per il parco giochi dedicato ai bambini sono state scelte attrezzature ludiche anche di tipo inclusivo, che saranno posate su una pavimentazione in gomma anti-trauma e saranno adatte per tutte le fasce d’età, da 1 a 16 anni. “Ci sarà anche – preannuncia Lodi – una grande struttura innovativa, molto bella, che richiamerà l’attenzione di tutti i bambini. Sarà la seconda di questo tipo presente in Italia”.

Per il ‘senior park’ sono stati scelti invece arredi riabilitativi per il rinforzo muscolare e il potenziamento dell’autonomia di movimento, che saranno posizionati ad anello.
Un altro angolo del parco sarà poi riservato alla didattica per le scuole, con aiuole che saranno curate dagli istituti Navarra, Dosso Dossi e Aleotti.
L’area, infine, come anticipato sempre dal vice sindaco “sarà anche destinata a ospitare concerti e manifestazioni all’aperto, che speriamo di poter programmare presto, compatibilmente con le disposizioni anti-COVID. Salvo imprevisti, infatti, già a luglio prossimo speriamo di vedere completati questi lavori di messa in sicurezza, che sono il frutto di un grande lavoro di progettazione realizzato in tempi molto stretti dai tecnici comunali, ai quali va il mio ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto. Mentre un altro importante ringraziamento va sicuramente alle forze dell’ordine che da mesi, ininterrottamente, svolgono un’importante opera di controllo di tutta questa area”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...