fbpx
CAMBIA LINGUA

Demòpolis: aumenta il timore degli italiani per la situazione economica e per le conseguenze dei conflitti internazionali

Un’ analisi effettuata su un campione di 2.000 persone intervistate, selezionate su un piano nazionale.

Demòpolis: aumenta il timore degli italiani per la situazione economica e per le conseguenze dei conflitti internazionali

Un’ analisi effettuata su un campione di 2.000 persone intervistate, selezionate su un piano nazionale.

Il sondaggio è stato effettuato dall’Istituto Demopolis conferma l’intensificazione della preoccupazione della popolazione italiana per l’andamento economico e politico nazionale ed internazionale.

In particolare, pesano le incognite sulle conseguenze della guerra in Medio Oriente.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

A seguito della situazione in Medio Oriente e la delicata situazione internazionale, accrescono le preoccupazioni per il quadro economico nazionale ed estero.
L’Istituto Demopolis ha condotto un’analisi a riguardo, i risultati registrano una forte timore tra i cittadini per le conseguenze delle guerre attualmente in corso.

L’Istituto Nazionale di Ricerche Demòpolis studia le tendenze della società italiana, focalizzandosi sull’ analisi dell’opinione pubblica, della ricerca sociale, politica e di mercato. Approfondisce anche la comunicazione e la sua applicazione nella consulenza strategica.

Da una prima lettura dei dati emerge un malcontento per l’insufficienza dei servizi e delle risorse della sanità pubblica. Al secondo posto dei timori tra i cittadini italiani emerge la questione dei risparmi e la difficoltà nel sostentamento dei mutui, aumentati nel corso dell’ultimo anno.

Diffusa la preoccupazione annessa all’aumento del prezzo, nominata dalla maggior parte degli intervistati.
Lo studio, eseguito tramite intervista diretta dei cittadini selezionati è stato condotto e diretto da Pietro Vento ed evidenzia la paura di un possibile allargamento dei territori coinvolti nel conflitto.

Il campione di persone selezionate su un piano nazionale contano 2.000 intervistati che statisticamente rappresentano una parte della popolazione maggiorenne italiana.

Si registra che il 66% sottolinea con preoccupazione l’allarme di terrorismo in Europa, in questa fascia è aumentata considerevolmente a seguito dell’attentato a Bruxelles e la strage nell’ospedale di Gaza.

Un Sondaggio Demopolis conferma un’intensificazione del timore degli italiani per la situazione economica e per le conseguenze dei conflitti internazionali

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×