Roma, tutti gli eventi della Biennale MArtelive

Dal 15 al 23 ottobre

Roma, tutti gli eventi della Biennale MArtelive.

Dal 15 al 23 ottobre, la Biennale MArteLive, il più grande festival multidisciplinare diffuso d’Europa con oltre 1500 artistiprovenienti da tutto il continente, irrompe per 9 giorni e in oltre 100 location (liveclub, teatri, gallerie, piazze, muri, parchi archeologici, ville) a Roma e nel Lazio, con molteplici espressioni artistiche, che vanno dalla musica al teatro, dalla danza alla street art, dall’illustrazione digitale alla scultura, dalla moda ai videoclip. Un vero e proprio salto quantico (quantum leap).

Se gli islandesi Múm, icona dell’indie elettronico europeo, hanno fatto da apripista alle preview della Biennale MArte Live, insieme alsold out dei Godspeed You! Black Emperor, lunedì 10 ottobre, è stata la volta di un’altra anteprima d’eccellenza: presso lo Spazio Rossellini  Polo Culturale Multidisciplinare della Regione Lazio – infatti, Davide Enia, accompagnato dalle note di Giulio Barocchieri, ha portato in scena il pluripremiato spettacolo L’abisso, che affronta la tragedia degli sbarchi nel mediterraneo.

 

Dal 15 al 23 ottobre la multidisciplinarietà di MArteLive si diffonderà invece a livello regionale attraverso 13 progetti speciali/festival all’interno del cartellone generale della Biennale; una galassia di eventi off divisi per genere e disciplina artistica, organizzati in collaborazione con numerosi enti e associazioni del Lazio, saranno infatti ospitati in circa 100 location sul territorio. Il nucleo centrale del festival, MArteLive Lo Spettacolo Totale, si svolgerà invece dal 18 al 20 ottobre presso il Qube di Roma; mentre, tra gli eventi finali post-Biennale, il26 ottobre sarà la volta di una delle due uniche date italiane di The Afghan Whigs (con special guest Ed Harcourt), la strepitosa alternative band statunitense inventrice del soul-grunge.

 

La Biennale MArteLive è un progetto ideato e curato da Giuseppe Casa, in collaborazione con i vari responsabili di progetto e le diverse organizzazioni esterne coinvolte.

Con L’abisso di Davide Enia il progetto PerFomAzione Sociale entra in teatro. L’Officina delle Culture APS, nell’ambito della Biennale MArteLive, presenta allo Spazio Rossellini e al Teatro di Mostacciano dal 10 al 23 ottobre sei spettacoli teatrali e tre concerti con Davide EniaViola GraziosiAscanio CelestiniControcanto CollettivoAlexandros MemetajLuigi Morra e tre concerti di Errichetta Festival con Archive Valley (Rochlitz, Petretti, Zenini), Stereoteismo Trio (Pascucci, Schiavo, Colucci) ed Errichetta Underground. Il progetto è realizzato con il sostegno della Regione Lazio e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito del programma Comunità solidali 2020 e in collaborazione con Scuderie MArteLive e MArteSocial.

Domenica 16 ottobre al Teatro di Mostacciano verrà presentato Settanta volte sette di Controcanto Collettivo che contro l’odio diffuso celebra il perdono, ricordandoci che dentro la ferita, dentro la memoria del male subito e al di là di ogni convenienza, esiste la possibilità di un incontro. Segue lunedì 17 ottobre TVATT di Luigi Morra, in cui la violenza della sopraffazione fisica e del picchiarsi, scavata nei codici in un territorio circoscritto, viene catapultata nella dimensione teatrale e ridiventa spettacolo, tra ironia grottesca e performance.

Su:ggestiva parte il 14 ottobre, con Sebastiano De Gennaro ed Enrico Gabrielli, polistrumentisti di fama internazionale, che vantano, tra gli altri, collaborazioni con i Calibro 35, PJ Harvey, Nic Cester, Rkomi e Daniele Silvestri. Co-fondatori insieme a Francesco Fusaro dell’etichetta discografica 19’40’’. Il duo presenterà Microcosmicomica, uno spettacolo musicale da loro definito “per l’infanzia di compositori del ‘900 che va bene anche per i grandi”.

Il 15 ottobre si aggiunge lo spettacolo di Federico Dragogna, membro della band Ministri, dedicato a Fabrizio De André. Quello che ho capito di De André è un’ibridazione tra musica e reading, attraverso la quale si racconta il celebre cantautore ligure in una chiave del tutto personale e avvincente. Il 16 e il 17 ottobre, invece, gli I Hate My Village offriranno un’esperienza unica: la band, nuovo punto di riferimento per la scena alternativa e rock in Italiasi insedierà nel Ninfeo della Villa dei Quintili per una residenza all’insegna della composizione e della sperimentazionedurante la quale il pubblico avrà la possibilità di assistere a quattro imperdibili sessioni di prove aperte chiamate Ruderi Session.
Questa esperienza verrà poi riportata integralmente in un concerto speciale il 23 ottobredurante il quale la band suonerà anche diversi estratti dal loro ultimo album Gibbone.

#ALTRNTV Festival torna a Roma per la sua terza edizione con un programma d’eccezione che vede, dal 15 ottobre, in 10 live club della Capitale ben 27 concerti diffusi e 80 artisti coinvolti, tra cantautori, band, dj, fotografi e illustratori che esporranno le loro opere a tema musica live.

#ALTRNTV è un festival musicale itinerante nato nel 2017; come progetto speciale facente parte della Biennale MArteLive, il festival multidisciplinare diffuso ideato e diretto da Giuseppe Casa, #ALTRNTV vuole essere una rassegna musicale multi-genere, in cui, nonostante la contemporaneità degli eventi, non vi è alcun tipo di concorrenza tra di  essi, offrendo ogni locale coinvolto una specifica proposta artistica, adatta a gusti diversi e in grado di raggiungere pubblici paralleli.

Tra i numerosi artisti che parteciperanno in questa edizione: Cor Veleno + Tre Allegri Ragazzi Morti, Marlene Kuntz, Gianluca Petrella/ Cosmic Renaissance, Edda, Giumo, Mellow Mood, Giorgio Poi, Altin Gün, Bobby Joe Long’s Friendship Party, Nada.

Danza Battente, il festival di danza contemporanea urbana che dal 15 al 21 ottobre avrà come palcoscenico della riflessione sullo spazio urbano, sull’abitare e sugli stili di vita attraverso il corpo e la danza in tutte le sue contaminazioni due piazze del Municipio XII di Romapiazza Carlo Alberto Scotti e largo Alessandrina Ravizza.

In apertura e in chiusura del Festival, numerose performance si alterneranno nelle due piazze tra le 17.00 e le 23.00, mentre nei giorni centrali della rassegna si terranno diversi laboratori presso il Teatro Monteverde.

Roma, tutti gli eventi della Biennale MArtelive

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...