MILANO. NOVITÀ PER LA BIBLIOTECA SORMANI

Milano, di seguito riportato l’articolo di Andrea D’Agostino: Palazzo Sormani si rifà interamente il look: nuove modalità di ingresso, nuovi servizi e la sala del Grechetto totalmente riallestita Prende corpo il piano di aggiornamento previsto dall’amministrazione  per quella che è la principale biblioteca pubblica di Milano, ospitata nello storico palazzo dal 1956, che negli ultimi 50 anni ha subito vari interventi di manutenzione e riallestimento – l’ultimo è del 2006 – che hanno finito con alterare l’unitarietà stilistica dell’impianto originario del secondo dopoguerra, senza però rinnovarne l’aggiornamento delle modalità di accesso alle raccolte e ad alcuni servizi.
Un aggiornamento, fa sapere il Comune, che è oggi si è reso necessario. il bando, fa sapere l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, sarà pubblicato a breve; i lavori partiranno all’inizio del 2021 per concludersi entro la fine dell’anno.
li nuovo piano di riallestimento prevede che al piano terra verranno realizzati un’ampia vetrina a scaffale “aperto”, dove gli utenti potranno scegliere cosa leggere o chiedere in prestito tra gli 8.000 libri, cd e dvd; un caffè letterario il cui allestimento e gestione saranno affidati a un concessionario con un bando di gara; una nuova sezione dedicata ai ragazzi che conterrà la biblioteca di Gianna e Roberto Denti (gli storici fondatori della libreria per ragazzi aperta nel 1972 e donata dagli eredi al Comune). E ancora, La sala del Grechetto alla Sormani, una sala polivalente negli spazi dell’attuale sala audiovideo Philips, con affaccio sulla corte interna, dove si terranno conferenze, workshop e tutte le attività che non potranno più essere svolte nella sala del Grechetta che verrà ora musealizzata per via del rientro del ciclo di dipinti del “Ciclo di
Orfeo”, restaurati dopo la mostra dell’anno scorso a palazzo Reale; non solo, ma alcuni frammenti che erano sparsi in altri musei saranno riportati qui ed esposti nella sala antistante. E infine laboratori per l’alfabetizzazione tecnologica e la sezione musica e spettacolo completamente rinnovata. Le attività di consultazione, allo studio e all’approfondimento saranno invece concentrate e riorganizzate al primo piano.  I lavori interesseranno soprattutto la sostituzione di alcune pavimentazioni in linoleum, risalenti agli anni ’50 e molto compromesse, e modifiche agli impianti elettrici e di distribuzione dati, che consentiranno di implementare dispositivi in radiofrequenza per i servizi di autoprestito.
All’affidamento della fornitura e posa in opera e dei lavori, per un totale a base d’asta di un milione e 150mila euro, si provvederà attraverso gara ad evidenza pubblica in unico lotto, in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...