Brescia, mostra “GestoZero. Istantanee 2020”

Brescia, Inizia domani, martedì 15 settembre, l’ultima settimana utile per visitare la mostra speciale “GestoZero. Istantanee 2020.” presso Museo di Santa Giulia a Brescia, mostra che chiuderà al pubblico domenica 20 settembre.
In poco più di un mese di apertura, nelle difficilissime condizioni e restrizioni imposte dalla necessaria gestione in sicurezza e contingentamento degli spazi espositivi, l’evento ha raggiunto oltre 2.000 visitatori. Un palinsesto carico di iniziative tra cui, alcune decine di visite guidate, laboratori per adulti e performance artistiche, ha arricchito l’offerta di questo mese.

Nata da un progetto ideato dall’artista Maurizio Donzelli, la mostra, curata da Ilaria Bignotti insieme ad ACME Art Lab (Alessia Belotti, Melania Raimondi e Camilla Remondina), Giorgio Fasol e Matteo Galbiati, con la collaborazione di Antonio Marchetti Lamera, raccoglie e confronta i linguaggi di oltre settanta artisti di Brescia, Bergamo e Cremona, città lombarde particolarmente colpite dal Coronavirus, sul tema dell’arte come strumento di rinascita e di ripartenza dopo la tragedia.
71 fotografie d’artista e oltre 40 opere d’arte visuale (pittura, scultura, fotografia, video e performance) raccontano la genesi dell’opera, dal suo pensiero alla realizzazione, in risposta al dramma e all’isolamento dei mesi post lockdown. Un progetto ambizioso e itinerante, capace di raccontare nell’immediato indomani della pandemia lo stato dell’arte contemporanea, specchio e racconto della comunità.

Domenica 20 settembre, giornata conclusiva della mostra è prevista una doppia visita guidata gratuita, la maggiorazione degli accessi con frequenza temporale ogni 15 minuti e la presentazione, negli ultimi 60 minuti ufficiale di apertura della mostra, del catalogo edito da Skira. Il catalogo, un vero e proprio libro di mostra, che completa con testi critici l’evento, include le visualizzazioni dell’installazione artistica in mostra, dando quindi testimonianza della coralità di approcci manifestati dalle opere in un set up originale.

LA GENESI DEL PROGETTO
Maurizio Donzelli, artista bresciano, nell’aprile 2020 sente l’urgenza di scrivere una riflessione sui drammatici eventi e sulle inevitabili conseguenze che la pandemia ha provocato anche nell’arte. Da questi scritti, intitolati GestoZero, nasce l’invito agli artisti di Brescia, Bergamo e Cremona, di realizzare una fotografia delle proprie mani al lavoro nell’atto primigenio della creazione artistica. Tantissimi artisti rispondono all’appello, inviando immagini di mani di fronte a un foglio bianco, sporche di terra e colore, che cercano forme, che trovano parole, che pensano, che chiamano. L’arte continua a vivere, tra pensiero e intervento, attesa e azione: mentre prova a interpretare quanto accaduto, l’arte sta già immaginando un nuovo mondo.
Da maggio 2020 poi, i curatori del progetto creano la pagina Instagram @GestoZero, dove giorno dopo giorno sono pubblicate le immagini accompagnate da brevi pensieri che gli artisti stessi scrivono in risposta alla domanda: “Cosa c’è dopo il GestoZero?”.
Il 31 luglio infine, inaugura la collettiva delle 71 fotografie e 41 opere create. Esse sono portavoci della volontà di ricominciare dall’arte interrogandosi sui temi della vita e dell’isolamento, sui concetti di casa e relazione, memoria e condivisione, conducendo il visitatore per mano in un percorso contemplativo e coinvolgente, intimo e profondo.

INIZIATIVE SPECIALI
Sabato 18 settembre, ore 11.00
SPECIALE VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA
La visita guidata indaga l’uomo e la sua identità di fronte alla morte e al rischio, che ci rende tutti uguali riportandoci a un grado zero. Gli artisti hanno sublimato le loro paure, emozioni, pensieri attraverso gesti concreti ed offrono allo spettatore il loro ‘gesto zero’, il loro personalissimo punto di vista, il loro ideale gesto di cura.

Domenica 20 settembre
FINISSAGE MOSTRA con doppia visita guidata gratuita alle ore 11.30 e alle ore 16.00.
Alle ore 17 è in programma la presentazione del catalogo della mostra edito da Skira con il saluto istituzionale e ringraziamenti da parte di Francesca Bazoli, presidente di Fondazione Brescia Musei, Felice Scalvini, presidente di Fondazione ASM, Maurizio Donzelli, artista e Ilaria Bignotti, curatrice della mostra.

LASCIA UN SEGNO!
Attività gratuita allestita al piano mostra
In mostra gli artisti ci hanno raccontato le loro emozioni e pensieri e tu come ti sei sentito durante il lockdown? Raccontacelo, all’uscita della mostra troverai a disposizione delle cartoline che si riferiscono ad alcuni degli aspetti affrontati nell’esposizione: i confini di una casa, la tua testa, un punto da cui partire con un gesto. Puoi partire da qui per disegnare o scrivere qualcosa e poi appenderla per condividerla con gli altri e dare così il tuo contributo alle riflessioni suggerite dalla mostra. Le più significative verranno pubblicate sui nostri canali social.

INFORMAZIONI DI PARTECIPAZIONE PER LE VISITE GUIDATE
Costo: ingresso gratuito; 5 € cad. per contributo guida, durata: circa 1 ora
L’appuntamento è presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia
Prenotazione obbligatoria.
(attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 16.00, sabato, domenica e festivi dalle ore 10.00 alle 18.00). La visita verrà attivata con un minimo di 10 partecipanti.

Ci saranno anche altri ARTISTI IN MOSTRA…

INFORMAZIONI
GESTO ZERO. ISTANTANEE 2020.
Museo di Santa Giulia, Via Musei 81/b Brescia
Ingresso gratuito

Orari di apertura
Da martedì a venerdì, dalle ore 12:00 alle 17:30
Sabato, domenica e festivi, dalle ore 11:00 alle 18:00

Modalità di accesso
A causa delle normative vigenti legate all’emergenza Covid19, la visita è consentita rispettando le fasce orarie disponibili per un numero limitato di visitatori i quali saranno accompagnati da un operatore museale. È attiva la prenotazione online sul sito della Fondazione o tramite il CUP Centro Unico Prenotazioni. È necessario ritirare il biglietto d’accesso gratuito presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia. All’orario previsto per ciascun accesso verrà data priorità a chi si è prenotato, in caso di mancata presentazione o di posti liberi avranno accesso le persone eventualmente in lista d’attesa.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...