fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza: Luciano Parolin sarà sepolto nel Famedio al Cimitero maggiore

Storico vicentino scomparso il 13 maggio scorso

Vicenza: Luciano Parolin sarà sepolto nel Famedio al Cimitero maggiore.

Luciano Parolin, storico vicentino scomparso il 13 maggio scorso, verrà sepolto nel Famedio del Cimitero maggiore, la tomba dei cittadini illustri e benemeriti che con la loro vita e le loro opere hanno reso onore alla città.

Lo ha stabilito questa mattina l’amministrazione comunale.

Nato il 14 dicembre 1942 a Posina, docente di educazione tecnologica, Luciano Parolin ha speso infatti gran parte della sua vita nello studio e nella promozione della storia di Vicenza, ricevendo nel 2021 il titolo di Cavaliere della Repubblica per l’intensa attività di ricerca storica nel nome dell’amore e della passione per la città di Vicenza.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Presidente della commissione comunale per la toponomastica cittadina e autore di innumerevoli pubblicazioni e saggi sulla grande e piccola storia della città – riporta la delibera con la quale l’amministrazione comunale ha stabilito la tumulazione del Famedio – Luciano Parolin è stato uno scrittore, conferenziere e cultore di patrie memorie.

Con le sue ricerche, i suoi libri e soprattutto con il suo impegno nella divulgazione e salvaguardia dei beni culturali ha dato un prezioso contributo per far conoscere la storia e l’identità millenaria della nostra città.

Testimone attento del paesaggio urbano, è stato in grado, con semplicità e saggezza, di raccontare lo spirito dei luoghi, custodendo e trasmettendo il ricordo degli avvenimenti di rilievo accaduti nei secoli, su cui si è formato il racconto della comunità vicentina, percorsa, attraversata, ma più spesso investita dalla storia universale dell’umanità.

Nella convinzione che si stesse progressivamente dimenticando il volto della città e che il valore più prezioso fosse quello della bellezza e dell’armonia, le sue indagini negli archivi, nelle biblioteche e negli angoli più reconditi della città ci hanno spesso svelato la parte più profonda e misteriosa di un’escursione in una storia densa di suggestioni visive e di gustose annotazioni.

Nelle sue “passeggiate” Luciano Parolin è riuscito a svelare Vicenza nella sua identità composita e sfaccettata: una città accogliente e ospitale, fiera della sua storia e affezionata alle sue tradizioni.

Quello di Luciano Parolin è stato un grande “viaggio”, curioso e appassionante, attraverso un percorso su quei luoghi, strade, vie, piazze e monumenti che nei secoli la città ha voluto intitolare a uomini, fatti, personaggi e accadimenti. Un “viaggio” che è riuscito a svelare non solo un immenso passato ma l’anima autentica di una grande città”.

Vicenza: Luciano Parolin sarà sepolto nel Famedio al Cimitero maggiore

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×