Vicenza, 22 le persone identificate, il cane antidroga Aria recupera un involucro di hashish appena abbandonato

L'intervento si è concentrato nelle aree dove i residenti hanno lamentato la presenza di persone intente a creare scompiglio e disagio

Vicenza, importante operazione lunedì 10 gennaio, a partire dalle 14, nella zona di Campo Marzo: le unità Nos e cinofila, con il cane antidroga Aria, e le pattuglie antidegrado della polizia locale, insieme ai carabinieri di Vicenza, hanno infatti passato al setaccio tutta l’area verde, via Gorizia, piazzale Bologna, via Napoli e il Giardino Salvi.
L’intervento ha preso il via dal nuovo distaccamento della polizia locale a Campo Marzo, concentrandosi in particolare nelle aree dove i residenti hanno lamentato anche di recente la presenza di persone che portano scompiglio e mettono a disagio i cittadini.
Il risultato finale è stato di 22 persone identificate, per la maggior parte di nazionalità straniera. Attraverso il sistema informatico interforze, i carabinieri di Vicenza hanno proceduto alla immediata verifica dei documenti dei soggetti identificati e alla loro posizione sul territorio nazionale. Per un ventiquattrenne è stato evidenziato un provvedimento di rintraccio per una notifica. Durante la perlustrazione del Giardino Salvi, inoltre, il cane antidroga Aria ha rinvenuto, nelle vicinanze di un gruppo di ragazzi identificati, un involucro di hashish del peso di 2,5 grammi, probabilmente abbandonato alla vista del personale in divisa. Uno dei giovani, infine, è stato sanzionato per la violazione dell’ordinanza antialcol perché trovato in possesso di una bottiglia di vino.
L’operazione si inserisce tra le attività di controllo del territorio che polizia locale e carabinieri di Vicenza effettuano in stretto coordinamento, con particolare attenzione al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, a beneficio della sicurezza dei cittadini.
I controlli proseguiranno nei prossimi giorni.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...